DETTAGLIO NEWS
14-05-2015 - Cronaca
Il Comune di Pompei si candida ad ospitare sul territorio cittadino un micronido.

“Questa iniziativa non solo è l’esempio di come questa Amministrazione sia da sempre attenta alle politiche sociali – afferma l’assessore Santa Cascone – ma di come le buone pratiche politiche siano capaci di creare contemporaneamente servizi e prospettive occupazionali”.

Diversi i punti di forza di un micronido. Rispetto a strutture più grandi, un numero inferiore di bambini consente anche un grado di flessibilità maggiore, una caratteristica sempre più ricercata, soprattutto, da parte dei genitori che lavorano.

 

Il micronido si pone come obiettivo quello di far crescere i bambini nella maniera più serena possibile, alleggerendo l’impatto del primo approccio alla scolarizzazione e dando ai bambini un ambiente ovattato e familiare.

Soddisfatto il primo cittadino Ferdinando Uliano per il quale le politiche sociali continuano ad avere un ruolo fondamentale nella propria azione politica.

 

“La nostra attenzione verso le fasce deboli, giovani, bambini e anziani, sarà costante in tutto l’arco del mio mandato. Siamo certi che l’Ambito accoglierà la nostra proposta, finanziando il progetto per la creazione di un micronido in via Scacciapensieri. I responsabili dell’ufficio tecnico sono già al lavoro per definire gli interventi da effettuare sull’immobile al fine di renderlo adatto ad accogliere il nostro bene più prezioso: i bambini”.