DETTAGLIO NEWS
21-05-2015 - Cronaca
BOSCOREALE: SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI PROGRAMMA PER L’INIZIATIVA “Vesuvio@motion”

Il sindaco Giuseppe Balzano ha sottoscritto ieri l’accordo di programma, che avrà durata decennale, con l’Ente Parco del Vesuvio e l’INGV –Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia, Osservatorio Vesuviano-, per l’attuazione dell’iniziativa “Vesuvio@motion”, per la definizione di un modello di gestione congiunto del “Centro culturale” di proprietà del Comune, adiacente al complesso archeologico, del Museo multimediale e del “Museo del Parco – Centro visite”.

Lo scopo di “Vesuvio@motion”, che vede il Comune di Boscoreale capofila dell’intervento, non è solo quello di allestire spazi, ma anche di collegarli tra loro in un’unica gestione, mettendoli in rete anche con tutto il complesso di attrattori dell’ambito vesuviano, per creare un’offerta turistica diversificata attraverso un itinerario unico che consenta di collegare, in maniera scientificamente e didatticamente efficace, il centro multimediale del Comune, il Museo del Parco, la città antica di Pompei, l’Antiquarium, il cratere del Vesuvio e l’Osservatorio Vesuviano, per valorizzare e promuovere il territorio vesuviano favorendone la crescita.

Il “Centro culturale” diventerà quindi il fulcro di questa sinergia istituzionale per lo sviluppo locale.

Il Museo multimediale, progetto finanziato dalla Regione Campania, i cui lavori sono ripresi in questi giorni, sarà realizzato con l’istallazione di una serie d’impianti multimediali che offriranno ai visitatori la possibilità di conoscere le risorse ambientali del territorio e la rappresentazione con finalità didattiche e spettacolari della vita quotidiana del territorio vesuviano in epoca romana e che raccontino il mito del Vesuvio.

La realizzazione del centro visite dell’Ente Parco, invece, che costituirà anche un nucleo di educazione ambientale, sarà allestito seguendo un criterio di continuità socio-culturale dell’area vesuviana, dall’antichità ai nostri giorni, mai interrotta dalle eruzioni vulcaniche, in cui i segni antropici sul territorio sono ancora evidentemente connessi alle caratteristiche fisiche e vulcaniche del luogo.

La collaborazione dell’INGV, che offrirà il proprio supporto scientifico all’iniziativa e metterà a  disposizione la propria esperienza e competenza, sarà fondamentale per garantire la qualità dei contenuti dell’allestimento del Museo del Parco e contribuire alla divulgazione di esperienze scientifiche altamente qualificate.

“Il nostro impegno –spiega il sindaco Giuseppe Balzano- è finalizzato al miglioramento della qualità ambientale del territorio e a offrire opportunità di crescita economica, che passano imprescindibilmente attraverso la valorizzazione delle risorse naturali, paesaggistiche, storico-culturali e agricole della città, rafforzate dalla presenza degli scavi archeologici”.