DETTAGLIO NEWS
30-07-2015 - Cronaca
POMPEI: APPROVATO IL BILANCIO: TAGLI AGLI SPRECHI E NESSUN AUMENTO DELLE TASSE

“Il bilancio di previsione 2015 è stato approvato senza tagli ai servizi e senza aumenti alle imposte comunali. Massima attenzione è stata destinata alle politiche sociali e, dunque, alle famiglie pompeiane senza dimenticare la vocazione turistica e culturale della nostra città. Un comparto nel quale è previsto un investimento di 150mila euro”.  

A parlare, al termine del consiglio comunale di questa mattina è il sindaco Ferdinando Uliano che fa il punto sull'approvazione del bilancio di previsione 2015-2017. Come da delibera di Giunta del 12 settembre 2013, il Comune di Pompei ha deciso di aderire alla sperimentazione prevista dal decreto legislativo 118/2011 in materia di riforma dell'ordinamento contabile. Stiamo parlando dell'armonizzazione dei sistemi contabili degli enti locali che, in sostanza, obbliga il Comune di Pompei a redigere un bilancio che contenga entrate certe, precludendo così la possibilità consentita dalla precedente normativa di iscrivere entrate fittizie.

In particolare l’articolo 3, comma 7 del suddetto decreto, stabilisce che gli Enti locali devono provvedere entro il mese di luglio al riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi con la conseguente cancellazione di tutte quelle voci contabili cui non corrispondono obbligazioni perfezionate e scadute. La riforma prevede, dunque, che all’interno del bilancio via siano solo numeri certi così come anche la costituzione di un fondo pluriennale vincolato.

 “L’approvazione di questo bilancio è un risultato importante – afferma il sindaco Uliano – Nonostante le maglie siano molto strette e i soldi a disposizione delle pubbliche amministrazioni siano sempre più risicati siamo, comunque, riusciti ad inserire delle azioni significative. Questo bilancio si caratterizza, innanzitutto, per un forte taglio agli sprechi e per la creazione di un fondo di riserva. La situazione economica ereditata dalle precedenti amministrazioni è fortemente debitoria, ciò nonostante a fronte del mantenimento degli standard dei servizi offerti ai cittadini, le imposte comunali non subiranno alcun aumento.   Anche il comparto sociale non subirà tagli. Anzi. L’attenzione per le fasce deboli resta alta e alcuni interventi di sostegno verranno potenzianti e confermati. I voucher sociali, per esempio, verranno rinnovati e sono previsti diversi tipi di iniziative a sostegno di anziani, giovani e disabili.  All'interno di questo bilancio sono contemplati anche interventi di manutenzione stradale, ristrutturazioni per gli edifici scolastici cittadini, la riqualificazione del Parco della Fonte Salutare e il restyling dell’edificio comunale di piazza Schettini. Forti investimenti sono previsti anche per l’area del cimitero, dove è in programma la ristrutturazione delle Chiesa Madre e dell’ossario”. La vocazione turistica di Pompei non è passata in secondo piano. Anzi. Alla voce Turismo e Cultura è previsto un impegno di spesa di 150 mila euro. “Soldi che verranno utilizzati per manifestazioni culturali, per la creazione di borse di studio per studenti meritevoli, nonché per la creazione della Smart City e per il decoro urbano” conclude il primo cittadino.