DETTAGLIO NEWS
24-08-2015 - Cronaca
POMPEI: VOUCHER LAVORO

Il Comune di Pompei ha aderito al progetto regionale per l’assegnazione di “voucher lavoro”. Si  tratta di “interventi per lavori occasionali” destinati ai lavoratori che versano in grave stato di disagio economico, usciti dalla mobilità e privi di ogni ammortizzatore sociale che verranno impiegati per prestazioni occasionali accessorie presso i Comuni e gli Enti pubblici che hanno partecipato al bando di cui al Decreto Dirigenziale n.85 del 16/04/2015. Trenta gli operai che arriveranno a Pompei e che, mediamente, potranno guadagnare circa 2mila euro ciascuno in base ad una graduatoria stilata dalla stessa Regione Campania.

 

Soddisfazione è stata espressa dal consigliere comunale Pd,  Angelo Calabrese.

 

“Aderendo a questo bando abbiamo centrato contemporaneamente due obiettivi:  allevieremo le problematiche di alcuni lavoratori e, nel contempo, trarremo beneficio dall’opera che questi  presteranno sul nostro territorio. E’ una iniziativa che ci da molta soddisfazione, ma siamo determinati a fare di più. Consideriamo questo bando solo un primo passo. Nonostante si tratti di un’occasione di riscatto per molti, miriamo ad allargare la forbice. Sento, infatti, la necessità di dover dare una risposta concreta anche a chi un lavoro non l’ha mai avuto. Solleciterò personalmente gli uffici regionali preposti, affinché vengano attivate delle misure specifiche per i cosiddetti “inoccupati”.  Un popolo silenzioso e sommerso,  ma fatto di tante storie. Sono persone che incontro ogni giorno, per strada e ritengo doveroso dar loro un segnale di speranza. Il lavoro è un bene fondamentale. È ciò che ci consente di mangiare, di avere un’abitazione e, perché no, di viaggiare. Aver smesso di considerarlo tale è stato un errore politico e un abbaglio culturale. Per il rispetto e la dignità di tante persone occorre correggere questa vergogna prima che sia troppo tardi. È indispensabile per tutti far tornare il tema del lavoro al centro dell’azione e dell’agenda politica”.