DETTAGLIO NEWS
14-09-2012 - Arte & Cultura
Pompei: “Una canzone per te”: omaggio alla musica pop italiana e internazionale

Sabato sera 15 settembre a Pompei ultimo appuntamento con la rassegna concertistica “Le Porte della Musica”

 

Con il Festival musicale “Una canzone per te” si conclude sabato sera, 15 settembre, a Pompei la lunga rassegna concertistica “Le Porte della

Musica” 2012. L’appuntamento è alle 21.30 presso il “Parco della Mamma e del Bambino” di via Aldo Moro a Pompei.

L’ultimo spettacolo della kermesse estiva (iniziata il 21 luglio) si propone come un omaggio alla canzone pop d’autore, in cui i brani più famosi della musica italiana e internazionale saranno interpretati dagli alunni della Classe di canto del Liceo musicale “Santarpino”. Dodici giovani studenti di canto, di età compresa tra i 14 e i 21 anni, si alterneranno sul palco interpretando alcuni dei più grandi successi di musica leggera degli ultimi anni. Al termine di una gara appassionante una giuria qualificata proclamerà la canzone vincitrice del Festival.

In apertura di serata, prima della competizione canora vera e propria, si esibiranno anche i piccoli cantanti in erba del Coro dei Bambini “Città di Pompei” che eseguiranno tre brani di repertorio.

 

Gli spettacoli – tutti ad ingresso gratuito – rientrano nell’ambito della rassegna “Le Porte della Musica” 2012, patrocinata dal Comune di Pompei – Assessorato al Turismo e affidata alla direzione artistica del maestro Liberato Santarpino, in collaborazione con l’Orchestra da Camera della Campania, il Liceo musicale “Santarpino” e la classe di Jazz del Conservatorio di musica “Martucci” di Salerno.

 

Positivo il bilancio della rassegna che per tutta l’estate, dal 21 luglio al 15 settembre, ha riscosso un vasto consenso di pubblico spaziando tra i vari generi musicali: dalla classica al jazz, dal pop alla musica da opera. Artisti affermati si sono alternati sul paco della rassegna nel corso dei 16 concerti in programma: da Sandro Deidda al percussionista Paolo Cimmino, dal trombettista Nello Salza al pianista Marco De Gennaro, dagli archi del Campania String Quartet al soprano Mariella Bozzaotre.