DETTAGLIO NEWS
13-03-2016 - Sport Basket
LA GIVOVA SCAFATI CADE A VOGHERA. L’O.R.S.I. TORTONA VINCE E BALZA SECONDA.

Settima sconfitta stagionale della Givova Scafati, superata al PalaOltrePo di Voghera (Pv), per mano dell’O.R.S.I. Tortona, vittoriosa 96-91 nella venticinquesima giornata del campionato di serie A2. Lo scivolone non ha pregiudicato la vetta della classifica del girone ovest, che resta saldamente in mano alla compagine campana, mentre l’avversario di turno, in virtù dei risultati provenienti dagli altri campi, balza al secondo posto solitario, a quattro punti dal vertice.
Senza timori riverenziali, la sfida tra prima e seconda del girone ovest entra subito nel vivo. Per i primi minuti resta equilibrata (4-4 a 8’23’’), ma poi è capitan Baldassarre, per gli ospiti, a suonare la carica e a regalare il primo vero allungo ai suoi (4-13 a 7’). Lo statunitense Brooks capisce che è arrivato il momento di fare la voce grossa e prova a limitare i danni, tenendo Tortona aggrappata all’avversario (12-21 a 3’57’’), fino all’ingresso in campo di capitan Simoncelli che, con il giusto piglio, imprime una marcia diversa, trova con continuità la via del canestro ed accorcia le distanze, fino al 23-26 di fine primo periodo.
Dalla panchina piemontese non è il solo Simoncelli a rendersi pericoloso, ma anche l’ala piccola Bianchi, che riesce a firmare il canestro del primo sorpasso locale della sfida (30-29 a 7’32’’). I bianconeri diventano i padroni dell’incontro, cambiano ritmo ed approfittano dell’ottimo momento di lucidità per allungare sull’avversario (36-29 a 5’09’’). Per assottigliare nuovamente il divario tocca allora a Mayo e Simmons alzare la voce (40-39 a 3’02’’), nell’attesa di trovare manforte in Baldassarre, protagonista del canestro del pareggio (42-42 a 30’’) e del sorpasso (42-45), sulla sirena dell’intervallo.
Con i locali a difendere in maniera forte ed aggressiva inizia la ripresa delle ostilità. Marks è il loro principale terminale offensivo, in grado di condurli avanti 46-45 a 7’51’’. Il primo canestro scafatese arriva solo a 7’30’’ con una tripla di Mayo (46-48). La gara scorre via equilibrata, con botta e risposta da una parte e dall’altra (bene Spissu e Crow). Nel finale, però, Brooks, Spissu e Reati mettono la firma su un importante vantaggio bianconero (67-59 a 31’’), ridimensionato da Mayo e Simmons nelle ultime azioni della frazione (67-64).
Con una difesa sempre più forte ed intensa, i padroni di casa riescono a mettere la museruola ai terminali offensivi scafatesi (il primo canestro arriva solo a 7’26’’ con Portannese) e ad allungare con Bianchi e Marks (72-64 a 7’52’’). Mayo si mette sulle spalle il peso dell’intero attacco, ma non riesce a mutare le sorti di un match che resta in mano ai locali, bravi ad allungare (58-69 a 5’08’’; 89-77 a 2’51’’), trascinati da Garri e Simoncelli. Ma i campani non ci stanno e, con Baldassarre e Crow, provano a rialzare la testa (89-83 a 2’32’’), ma è troppo tardi, anche perché gli arbitri fermano Mayo nelle due azioni decisive, per una infrazione di passi e un fallo in attacco, che costano la sconfitta 96-91, nonostante l’inutile ricorso al fallo sistematico nelle battute di gioco conclusive.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Faccio i complimenti alla mia squadra, che ha giocato una gara molto intensa e determinata; non era affatto facile, dopo la sbornia della Coppa Italia. Abbiamo avuto un impatto forte con la partita, che abbiamo anche condotto per larghi tratti. Abbiamo chiuso i primi due quarti in vantaggio; nella ripresa non è subentrata la stanchezza, anche grazie alle rotazioni. Peccato per alcuni minuti nei quali abbiamo sciupato qualche possesso di troppo in attacco e siamo stati contestualmente puniti da Marks e Reati, che hanno portato avanti Tortona. Là potevamo mollare, invece siamo riusciti a riprenderci e siamo arrivati a soli tre punti, quando, sui passi fischiati a Mayo, Tortona è riuscita di nuovo ad allungare e per noi è stato difficile rientrare, nonostante ci avessimo provato con tutte le energie. Devo ringraziare i ragazzi per la prova di carattere che hanno sfoderato, riuscendo a giocare su un campo e contro una squadra che gioca con grande energia, fiducia e determinazione, che non occupa a caso il secondo posto e che merita i complimenti per quanto ha fatto vedere in campo».
IL TABELLINO
O.R.S.I. TORTONA 96
GIVOVA SCAFATI 91
O.R.S.I. TORTONA: Spissu 12, Gay 2, Fratallone n. e., Tava n. e., Reati 11, Bianchi 9, Marks 15, Simoncelli 22, Garri 12, Antonietti, Brooks 11, Iannilli 2. ALLENATORE: Cavina Demis. ASSISTENTE ALLENATORE: Casalone Edoardo
GIVOVA SCAFATI: Portannese 12, Crow 14, Spizzichini 3, Rezzano 3, Melillo n. e., Baldassarre 22, Ammannato, Simmons 15, Mayo 22, Loschi. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASSISTENTE ALLENATORE: Di Martino Umberto
ARBITRI: Boscolo Enrico di Chioggia (Ve), Terranova Francesco di Ferrara e Bramante Angelo Valerio di San Martino Buon Albergo (Bs).
NOTE: Parziali: 23-26; 19-19; 25-19; 29-27. Tiri totali: Tortona 34/64 (53%); Scafati 29/58 (50%). Tiri da due: Tortona 24/42 (57%); Scafati 17/32 (35%). Tiri da tre: Tortona 10/22 (45%); Scafati 12/26 (46%). Tiri liberi: Tortona 18/23 (78%); Scafati 21/29 (72%). Falli: Tortona 29; Scafati 23. Usciti per cinque falli: Spissu, Brooks, Simoncelli. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Tortona 32 (23 dif.; 9 off.); Scafati 33 (21 dif.; 12 off.). Palle recuperate: Tortona 4; Scafati 1. Palle perse: Tortona 10; Scafati 16. Assist: Tortona 12; Scafati 14. Stoppate: Tortona 2; Scafati 1. Spettatori: 1.500 circa.