DETTAGLIO NEWS
15-04-2016 - Cronaca
BOSCOREALE: MANUTENZIONE PORTICATI NEL CIMITERO. ULTIMATA LA PRIMA FASE DELLE OPERAZIONI PRELIMINARI DI TRASFERIMENTO DEI RESTI MORTALI

Con il trasferimento dei resti mortali dai loculi del colonnato di destra, momentaneamente collocati in chiesa, è stata ultimata la prima fase delle operazioni preliminari dei lavori di manutenzione straordinaria dei porticati del cimitero che inizieranno a breve.

“Tutto procede per il meglio nel rispetto del cronoprogramma stabilito –spiega Antonio Mancino, assessore al cimitero-. Un plauso va ai necrofori e ai tecnici del settore lavori pubblici per l’eccellente e tempestivo lavoro finora svolto per liberare gli ossari da ristrutturare, ove in taluni sono stati rinvenuti anche resti mortali di decine di congiunti. I lavori –precisa l’assessore Mancino- saranno realizzati dalla ditta appaltatrice nei termini contrattuali stimati in circa tre mesi”. 

Intanto sono in corso le procedure per l’aggiudicazione della gara d’appalto, in espletamento presso la Stazione Unica Appaltante, per la costruzione di settecentosei nuove nicchie. Trecentoquarantuno delle quali saranno assegnate a quei cittadini che, a seguito di un bando emanato nell’anno 2002, avanzarono richiesta, riconfermata dopo la pubblicazione di un avviso pubblico diffuso a gennaio 2011. Le restanti trecentosessantacinque nicchie saranno assegnate a chi ha partecipato al successivo bando scaduto a novembre 2011.

Nella stessa area dove sorgeranno le nicchie, saranno costruite anche novantasei tumulazioni che consentiranno di aumentare la disponibilità di spazi per le sepolture.

“Il nostro impegno è incessante per rendere sempre più decoroso e accogliente il cimitero. Diversamente da quanto inopinatamente riportato da qualche organo di stampa locale –chiosa l’assessore Mancino-, posso affermare che nel cimitero non vi è alcuna particolare criticità addebitabile all’amministrazione, meno che mai una situazione indecorosa o scandalosa. Vi sono solo taluni loculi e cappelle in concessione a privati che richiedono manutenzione e a riguardo assicuro che sono state avviate le procedure amministrative di diffida ad adempiere ai concessionari, e stiamo monitorando il tutto prima di poter passare alla fase di esecuzione dei lavori in danno”.