DETTAGLIO NEWS
31-05-2016 - Cronaca
CONCORSO “L’ECOLOGIA. AMBIENTE E NATURA” A FISCIANO

Stilata la classifica dei vincitori che hanno partecipato alla ventisettesima edizione del premio internazionale “L’ecologia. Ambiente e natura” – organizzato, come sempre dall’alacre poeta, scrittore e giornalista Michele Sessa di Lancusi (Fisciano).

Un contest “green”, incentrato sul rispetto della natura, anche antropica, che ci circonda.

Il certame, poetico e pittorico, quest’anno vedrà la cerimonia di premiazione nell’aula B della facoltà di Scienze Politiche al campus di Fisciano. Negli anni scorsi, invece, la conclusione si è tenuta dapprima in una scuola del Fiscianese e poi, per lungo tempo, al municipio di Fisciano stessa.

Appuntamento al 3 giugno, alle ore 17.

Ricco il carnet del comitato d’onore, composto – tra tantissimi altri esponenti di prestigio – dal senatore Gianni Juliano; dall’onorevole Tino Iannuzzi; da Alfonso Andria; dal rettore Aurelio Tommasetti; dal giornalista Salvatore Campitiello; dal primo cittadino di Mercato S. Severino Giovanni Romano.

“Oikos logos”: discorso, studio sull’ambiente (oikos, in greco antico, vuol dire “casa” – donde parrocchia, “para oikos”: “tra le case”). Un termine coniato dal biologo tedesco Ernst Haeckel nel 1866, ma di scottante attualità alla luce dei recenti episodi criminosi quali – tra altri – l’affaire “terra dei fuochi”.

Proprio all’ecologia è dedicato, appunto, il concorso. La tanto agognata cerimonia di premiazione vedrà tutti in sala per un evento che – protratto nel tempo – riesce sempre a inculcare l’amore per il proprio territorio in maniera incisiva, grazie – anche ma non solo - alle eccellenze cui vengono conferite le onorificenze “speciali”.

Tra i premiati “doc” per l’impegno a favore della natura, nelle precedenti edizioni, anche Alberto di Monaco e papa Benedetto XVI. Quest’anno saranno conferiti riconoscimenti istituzionali a papa Bergoglio (Francesco), grazie alla sua enciclica “Laudato sii” – giudicata un documento importantissimo ed efficace per rinnovare gli impegni dei capi di Stato e delle istituzioni preposte verso l’ambiente.

Un altro premio speciale, alla carriera, va a Francesco D’Episcopo – docente di Letteratura Italiana all’università “Federico II” di Napoli. Ancora, ulteriore riconoscimento al critico letterario Paolo Saggese – con ben quaranta volumi pubblicati al suo attivo.

Per il progetto “Arte e riciclo”, invece, saranno premiati gli allievi dell’istituto professionale “Palmieri” di Benevento – specialisti nel creare abiti ecologici con materiali “poveri”, di risulta. Per l’occasione sfileranno le “modelle” in erba che presenteranno le proprie creazioni tra le coreografie di Julieta Lucaci.

Venendo ai premi… specifici, occorre ricordare che il contest è diviso in due categorie: poesia e pittura – junior e senior. Per i ragazzi, fino ai 16 anni, c’è la possibilità di partecipare alla sezione “Diego Fiume” (sia per la poesia che per l’arte). Gli adulti concorrono invece per la sezione “Clelia Sessa”.

La giuria letteraria è composta da Mario e Vincenzo Aversano, docenti italianisti; dalla prof Maria D’Amore; dal poeta Peppino Juliano; dai dirigenti scolastici Liberato e Rubino Luongo.

La giuria artistica è invece formata da Iliana Carnevale, Pier Francesco Mastroberti, Pasquale Nocera, Gennaro Pascale.

I vincitori per la poesia sono: Rosanna Spina da Venturina Terme (Livorno) e Barbara Ludovici da Viareggio – primi premi ex aequo (500 euro in due più pergamene); Benito Galilea da Roma e Anna Ciancio di Benevento (secondo premio ex aequo, 300 euro in due e pergamene); Anna Maria Noia da Mercato S. Severino e Alberto Di Marco (Salerno) al terzo posto (oltre le pergamene, il contributo previsto di duecento euro, in due). Altri premi, dal quarto in poi (in palio coppe o targhe) sono andati, sempre per la poesia, a Silvia Santillo, Patrizia De Mascellis, Antonio Vitolo, Giovanni Caso, Giovanna Scutiero, Vincenzo Cerasuolo, Saverio Carelli, Nello Guariniello.

I pittori più abili premiati sono stati invece: Gennaro Farina (Coperchia), al primo posto sul “podio”; secondo classificato: Ciro Mascolo (Castellammare di Stabia); terzo concorrente: Nicola Della Corte di Mercato S. Severino, assieme (ex aequo) a Liberato Amato da Angri. Tra ulteriori menzioni: Raffaele Ferrentino, Roccapiemonte, e Taizo Hiraga. Per i giovanissimi: primo premio (sezione pittura) a Elisabetta Palmiero da Macerata Campania, mentre per la poesia sono stati scelti Clelia Portanova da Lancusi e la scuola primaria di Licusati (Camerota) al primo posto; Calogero Volo (Palermo) al secondo e infine Sara Annibali da Arese (Milano) quale terza protagonista.

La serata sarà allietata da appositi interventi musicali: al piano vi sarà il maestro Marco Rizzo; performance canore, poi, a cura del soprano Anita Celentano e del mezzosoprano Michela Rago.

Il programma prevede: la “Habanera” dalla “Carmen” di Bizet; l’aria “Casta Diva” dalla “Norma” di Bellini; un’opera di Gioacchino Rossini (“Duetto buffo di due gatti”); la “Barcarole” di Hoffenbac”; l’aria da camera “Gretchen am spinnerade” e due celebri hit del repertorio melodico partenopeo: “i te vurria vasà” e “O sole mio”.