DETTAGLIO NEWS
24-09-2016 - Sport Basket
SUPERCOPPA L.N.P., SCAFATI FINALISTA: TREVISO AL TAPPETO DOPO DUE OVER TIME!

Si è decisa solo dopo due tempi supplementari la prima semifinale della Supercoppa L.N.P. tra Givova Scafati e De’ Longhi Treviso. Equilibrio, agonismo e grande intensità hanno regnato indisturbate per ben 50’ di gara. Poi gli scafatesi sono riusciti ad approfittare di qualche errore dei trevigiani per conquistare quel minimo scarto di vantaggio che si è rivelato decisivo per il successo. Alla solida De’ Longhi ha fatto da contraltare una tonica, reattiva e determinata Givova, che non ha mai mollato, giocandosela alla pari con uno dei quintetti più forti dell’intera categoria, infliggendole il colpo decisivo alla lunga, sulla stanchezza. L’approccio con la gara dei gialloblù è veemente. Fantoni fa subito la voce grossa e realizza sei dei primi otto punti dei suoi, portandoli avanti 8-2 a 3’. Fantinelli e Decosey suonano però la carica e rispondono subito, rimettendo Treviso in carreggiata (10-10 a 5’). L’impatto di Saccaggi nel match è roboante, permettendo ai suoi di chiudere avanti 16-21 la prima frazione. La fluidità nel gioco d’attacco dei biancoazzurri (sugli scudi Saccaggi) e l’attenzione difensiva (bene Malbasa) stringono alle corde la compagine gialloblù, che si affida alla vena realizzativa di Fantoni e Santiangeli, bravi a tenere i compagni aggrappati all’avversario, approfittando, prima dell’intervallo (33-37), del quintetto tutto italiano schierato da Pillastrini, per la gravosa situazione falli di entrambi i suoi statunitensi. Al rientro dopo la pausa lunga, è Crow (coadiuvato dal solito Fantoni) per i campani a suonare la carica, permettendo ai suoi di trovare addirittura il sorpasso (44-43 a 5’), mentre i veneti sono ancora orfani dei due colored e mostrano poche idee in fase offensiva. Ci pensa allora Negri a dare respiro alla squadra di Pillastrini, che chiude ancora avanti 51-53 la terza frazione. In avvio di quarto periodo, sono Perez e Crow a dare nuova linfa alla manovra salernitana (59-55 a 6’), prima di subire il ritorno avversario, firmato Fantinelli ed Ancellotti (63-63 a 2’). Il gioco spezzettato degli ultimi due giri di lancette non fanno pendere la bilancia da nessuna delle due parti, così si continua a giocare sul 69-69 della quarta sirena. L’americano Perry capisce che è arrivato il momento di alzare la voce (71-74 a 3’30’’) e si fa aiutare da Saccaggi, ma Fantoni mette subito il bavaglio ad entrambi e, grazie alla tripla di Crow, gli scafatesi fissano il punteggio sul 80-80, mandando la sfida al secondo over time. Treviso appare più lucida e sveglia, con Fantinelli e Perry ancora arzilli e pimpanti (+4), ma la stanchezza scende inevitabile e l’esperienza di capitan Baldassarre e dell’indemoniato Fantoni fanno il resto: il minimo scarto è sufficiente per consentire alla Givova di imporsi 86-85 e acciuffare la finale, dove domani (ore 19:00) dovrà vedersela con la Kontatto Bologna, che ha dominato 80-67 la Dinamica Generale Mantova. Dichiarazione del capo allenatore Zare Markovski: «Ho avuto la conferma di allenare un bel gruppo, che ha un buon spirito, con atleti che collaborano, si aiutano e si cercano. Le basi per poter lavorare e fare bene ci sono proprio tutte».

I TABELLINI
GIVOVA SCAFATI - DE’ LONGHI TREVISO BASKET 86–85 d2ts

GIVOVA SCAFATI: Fischer 3, Di Palma n. e., Crow 17, Fantoni 26, Baldassarre 14, Ammannato 3, Panzini 3, Perez 9, Matrone n. e., Santiangeli 11. ALLENATORE: Markovski Zare. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.
DE’ LONGHI TREVISO: Perry 10, Moretti 2, Malbasa 4, Barbante n. e., Fantinelli 17, Saccaggi 18, Rinaldi 4, Negri 12, Poser n. e., Ancellotti 12, De Cosey 6. ALLENATORE: Pillastrini Stefano. ASS. ALLENATORI: Tabellini Francesco e Galigani Gabriele.
ARBITRI: Giovannetti Guido di Terni, Pierantozzi Marco di Ascoli Piceno, Tirozzi Alessandro di Bologna.
NOTE: Parziali: 16 – 21; 33 – 37; 51 – 53; 69 – 69; 80-80. Tiri da due: Scafati 25/45 (56%); Treviso 29/56 (52%). Tiri da tre: Scafati 5/23 (22%); Treviso 3/12 (25%). Tiri liberi: Scafati 21/26 (81%); Treviso 18/24 (75%). Falli: Scafati 23; Treviso 24. Usciti per cinque falli: Fischer, Ancellotti. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 34 (25 dif.; 9 off.); Treviso 36 (29 dif.; 7 off.). Palle recuperate: Scafati 6; Treviso 1. Palle perse: Scafati 12; Treviso 12. Assist: Scafati 15; Treviso 10. Stoppate: Scafati 0; Treviso 2. Spettatori: 2.500 circa.