DETTAGLIO NEWS
27-09-2016 - Sport Basket
GIVOVA SCAFATI, BAGNO DI FOLLA PER LA PRESENTAZIONE DEL TEAM 2016/2017.

Grande partecipazione di pubblico e di giornalisti per la presentazione ufficiale della Givova Scafati 2016/2017. Il giardino del ristorante Kobe di Pompei (Na) ha accolto centinaia di tifosi e semplici appassionati, accorsi numerosi per vedere e conoscere da vicino i propri beniamini, reduci dall’ottima performance nella Supercoppa L.N.P., persa solo per un soffio. Tutti presenti, dalla squadra, allo staff sanitario, tecnico ed amministrativo, oltre ovviamente ai vertici societari ed al main sponsor. Unico assente l’ultimo acquisto Naimy, il cui arrivo a Scafati è previsto per i prossimi giorni, non appena saranno ultimate le pratiche per il suo visto. E’ stata una serata magica, divertente ed entusiasmante, nella quale i protagonisti si sono mescolati con il pubblico, azzerando le distanze e creando un tutt’uno fondamentale per ottenere grandi risultati, soprattutto in vista dell’imminente inizio del campionato. Dichiarazione di coach Zare Markovski: «Scafati è da tanti anni ai vertici della pallacanestro italiana ed ha creato una struttura che ama la palla a spicchi e cerca di fare sport nel migliore dei modi. E’ stata allestita anche quest’anno una squadra agonisticamente valida ed i presupposti per fare bene ci sono davvero tutti. Sono contento di come sia andata la Supercoppa, perché i ragazzi si sono espressi ai massimi livelli. Dobbiamo migliorare in tante cose, che strada facendo impareremo. Giocheremo una partita dietro l’altra, pensando ogni settimana all’avversario di turno e poi, alla fine, tireremo le somme». Dichiarazione del centro Tommaso Fantoni: «Sono arrivato in una grande famiglia, sono stato accolto alla grande, ho trovato un gruppo spettacolare, che può arrivare lontano. Nella Supercoppa, abbiamo fatto ottime cose: non dimenticheremo facilmente la sfida con Treviso e porteremo con noi qualche rammarico per la finale, dove, nonostante le condizioni in cui eravamo, potevamo forse fare qualcosa in più. E’ stata una gran bella esperienza, che ci ha dato fiducia in vista del campionato, dove troveremo squadre ben allestite, in particolare cinque o sei realtà rinforzate rispetto allo scorso anno e che vorranno sicuramente fare meglio. Inizieremo ora a lavorare col nuovo coach e con l’ultimo innesto e cominceremo a mettere quei mattoncini che ci consentiranno di arrivare più in alto possibile. Siamo una squadra di operai, sappiamo che ci attende un campionato lungo e difficile ed abbiamo bisogno del sostegno dei nostri supporters per ottenere grandi risultati». Dichiarazione del general manager Mario Corvo: «La Supercoppa ci ha dimostrato che questa è una squadra che sa lottare, anche nelle avversità. Affronteremo a viso aperto tutti gli impegni di campionato fino alla fine, senza nessuna paura, ma sempre nel rispetto degli avversari. Ogni squadra sta cercando di trovare la giusta alchimia per disputare un buon campionato, forse le due siciliane nel nostro girone potrebbero costituire un vero osso duro. Dobbiamo lavorare duro per arrivare ai play-off, perchè tutto si basa sulla costruzione di un buon gruppo di lavoro, sempre pronto a combattere sul campo. Ho sensazioni positive e credo che ci attenderà un altro bel campionato». Dichiarazione del capitano Patrick Baldassarre: «Finalmente inizia il campionato, siamo pronti e, grazie alla Supercoppa, ci siamo già calati nel clima delle partite che contano. Sono molto emozionato e curioso di vedere fin dove sapremo arrivare. Prima della Supercoppa avrei firmato di perdere con il tiro della vittoria in mano, in virtù dei tanti cambiamenti che ci sono stati di recente, però a testa alta abbiamo combattuto e, nonostante qualche errore, abbiamo mostrato un grande spirito di squadra. Sono convinto che la gente già dalla fine dell’anno scorso si stia affezionando e legando sempre più alla squadra e questo per noi è importante, perché i tifosi devono essere il sesto uomo in campo. Sono arrivati quest’anno compagni con la mentalità vincente, che sanno rialzarsi anche dopo una sconfitta e, con questo spirito, sarà ancora più facile raggiungere obiettivi importanti. Siamo una buona squadra e possiamo giocarcela contro tutti, sempre a testa
alta e senza paura».
Dichiarazione di patron Nello Longobardi: «Questa estate temevo che non vi fosse più un futuro perquesta società. Poi però la passione e l’amore per questa squadra ci hanno dato il coraggio di proseguire, proprio quando eravamo pronti ad abbandonare. Il merito è sicuramente di Giovanni Acanfora, che ha voluto a tutti i costi far restare questa squadra a Scafati ed ha fatto rinascere in me e nell’amico Alessandro Rossano la voglia di far ripartire un nuovo ciclo. Mi attendevo una Supercoppa molto meno convincente, per la
mancanza di uno straniero rispetto alle avversarie e per il cambio di allenatore alla vigilia della competizione: potevamo crollare ed invece abbiamo reagito da grande squadra, rischiando addirittura di vincere il trofeo, dinanzi a tremila tifosi bolognesi. Sarà un campionato lungo e difficile da decifrare, per la presenza di molti rookie (come il nostro Fischer), il cui impatto col campionato resta ancora una incognita. Trapani e Ferentino sembrano un gradino sopra le altre, poi un bel gruppo di formazioni di pari livello, tra cui ci siamo anche noi, che possiamo arrivare ovunque se abbiamo sempre il giusto spirito. C’è grande entusiasmo e questo mi fa piacere, sperando che il pubblico ci sia vicino, acquistando tessere di abbonamento e biglietti, così da sostenerci negli enormi sforzi che stiamo sostenendo».