DETTAGLIO NEWS
07-11-2016 - Cronaca
Pompei. I fedeli attendono il rito del “bacio”
Domenica 13 novembre, 141° anniversario dell’arrivo dell’Immagine della Vergine del Rosario nella città mariana, si rinnova la tradizione della Discesa del Quadro

Incontrare lo sguardo di Maria e darle un “bacio” sarà il desiderio che, fin dalle prime luci dell’alba di domenica 13 novembre, guiderà migliaia di fedeli al Santuario mariano. L’evento celebra, quest’anno, il 141° anniversario dell’arrivo della tela sacra a Pompei. Dagli anni ‘70, in questo giorno speciale, il Quadro della Vergine del Rosario viene eccezionalmente fatto scendere dal Trono e posto ai piedi dell’Altare Maggiore, alla venerazione diretta dei fedeli.

La Basilica aprirà alle 5.30. La recita del “Buongiorno a Maria”, alle 6.00, darà inizio alla giornata di preghiera e al cammino penitenziale che ogni fedele compirà per poter baciare il Quadro.

Il rito del “bacio” è un momento particolarmente emozionante ed intimo che porta all’incontro personale con la Vergine Maria, Madre di Misericordia, ed è l’occasione per poter testimoniare, con profonda devozione, la propria fede semplice ed autentica. Il momento dell’attesa, scandito dalla preghiera e dalla riflessione personale, che ritma il cammino penitenziale, è un viaggio nella propria interiorità che ci fa prendere coscienza dei nostri limiti e delle nostre debolezze ma che, allo stesso tempo, ci dona speranza.

Quest’anno, Giubileo Straordinario della Misericordia, l’ingresso in Basilica avverrà attraverso la Porta Santa. Come sempre, i fedeli accederanno alla devozione personale dell’immagine compiendo il percorso transennato allestito in Piazza Bartolo Longo. Per i diversamente abili e quanti hanno esigenze particolari, sarà predisposto un percorso più breve ed agevole. Le santa Messe saranno celebrate, ogni ora, presso la Sala Luisa Trapani, raggiungibile attraverso il Piazzale San Giovanni XXIII.

La celebrazione eucaristica delle 11.00 sarà presieduta dall’Arcivescovo Prelato di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, che, al termine, guiderà i fedeli in processione verso la Basilica per la recita della Supplica a mezzogiorno.

A tarda sera, dopo che anche l’ultimo dei fedeli in fila avrà dato il proprio “bacio” alla Madonna, il Quadro sarà ricollocato sul Trono.

All’iniziativa, come ogni anno, collaboreranno diverse associazioni di volontariato che garantiranno l’assistenza ai pellegrini e la sicurezza del luogo sacro.