DETTAGLIO NEWS
13-02-2017 - Cronaca
Cuggiono si affida alla Vergine del Rosario di Pompei
Dal 16 al 19 febbraio, la Missione Mariana del Rosario del Santuario sarà nella città lombarda per un tempo forte di evangelizzazione e di preghiera. L’effigie della Madonna sarà accolta presso la parrocchia “San Giorgio Martire”

L’Icona Pellegrina della Madonna di Pompei partirà alla volta di Cuggiono, in provincia di Milano, alle 7.30 di giovedì 16 febbraio, dal Piazzale San Giovanni XXIII. A bordo dell’Autocappella, l’effigie sacra affronterà il viaggio che la separa dalla città lombarda accompagnata dal responsabile, monsignor Francesco Paolo Soprano, dal vice, don Rosario Maria Pepe, e da tutta l’équipe missionaria.

         Ad ospitare la Missione, che resterà a Cuggiono fino a domenica 19, sarà la parrocchia “San Giorgio Martire”. Qui l’Immagine della Madonna del Rosario giungerà nel pomeriggio, dove, alle 21, sarà celebrata la prima santa Messa della quattro giorni di Missione.

         Il programma delle giornate di preghiera entrerà nel vivo venerdì 17. Alle 8.30, durante la celebrazione eucaristica, si pregherà per il Beato Bartolo Longo, Fondatore della nuova Pompei e del Santuario, e se ne potrà baciare la reliquia, rito che sarà ripetuto anche nel pomeriggio. Poi, la recita del santo Rosario e della Supplica. Infine, in serata, il santo Rosario di Pompei per e con le famiglie e il rinnovo delle promesse matrimoniali. Sabato 18, invece, dopo una intensa mattinata dedicata alla preghiera, nel pomeriggio si svolgeranno la “Via Lucis: in cammino con il Risorto” e il rinnovo delle promesse battesimali con l’affidamento alla Madonna dei battezzati nell’ultimo anno. Alle 21, il santo Rosario di Pompei per la Pace Universale.

         Domenica 19, ultimo giorno di Missione, la giornata inizierà con il Buongiorno a Maria, la preghiera recitata nei mesi di maggio e ottobre con cui il popolo mariano affida alla Madre Celeste ogni nuovo giorno che inizia. Poi, la santa Messa. Alle 12, la cittadina lombarda saluterà l’Icona Pellegrina della Vergine di Pompei e tutta l’équipe missionaria con la recita della Supplica e la processione fino alla residenza sanitaria assistenziale “Mater Orphanorum”.

         A promuovere e organizzare l’avvenimento, molto atteso dalla comunità cuggionese, monsignor Soprano e don Angelo Sgobbi, parroco della “San Giorgio Martire”.