DETTAGLIO NEWS
26-02-2017 - Sport Basket
SCAFATI CI PROVA, MA ALLA FINE CROLLA. TRAPANI SI IMPONE AL PALAMANGANO.

Finisce con una sconfitta, la diciassettesima stagionale, la sfida valevole per la ventitreesima giornata del campionato di serie A2, tra Givova Scafati e Lighthouse Trapani. E’ mancato qualcosa in termini di determinazione e concentrazione alla truppa gialloblù, che per larghi tratti ha giocato alla pari del più quotato avversario, non riuscendo però mai ad infilare la stoccata decisiva. Oltre il danno, anche la beffa: il contemporaneo successo della Viola Reggio Calabria riporta la compagine scafatese al penultimo posto della classifica. La sosta del campionato per la disputa della Coppa Italia di categoria consentirà al team sulle sponde del Sarno di riordinare le idee e di mettere in ordine i vari automatismi, in vista del rush finale di stagione regolare.
Crockett battezza la partita con due canestri di fila, che portano avanti Trapani (0-4 al 1’). Dobbins alza la voce e si erge a trascinatore, consentendo ai suoi di ribaltare le sorti dell’incontro (9-6 al 5’). I viaggianti si dispongono a zona ed imbrigliano la squadra di casa, mentre in attacco trovano con continuità la via del canestro, piazzando un break di 0-8 che permette loro di guidare le ostilità (9-14 al 7’). Mentre i gialloblù provano timidamente a rientrare (12-14 al 8’), la prolificità al tiro dalla lunga distanza del Lighthouse (alla fine della prima frazione registreranno l’80% di realizzazione da tre punti) con Viglianisi e Filloy allargano nuovamente la forbice del divario (14-22).
Gli isolani, con Crockett, Filloy e Viglianisi particolarmente ispirati, riescono a conservare il vantaggio (24-29 al 14’), ma la gara si appiattisce e non regala particolari sussulti, anche in virtù dei numerosi errori da una parte e dall’altra. Naimy sale in cattedra e, con lui, anche Metreveli e Jackson salgono di intensità difensiva, migliorando le percentuali di tiro e ritrovando la parità (29-29 al 16’). La difesa a zona degli ospiti blocca nuovamente Scafati, che in difesa subisce l’asse Mays – Renzi, l’esperienza di Filloy e la prolificità di Crockett, chiudendo sotto 31-39 all’intervallo.
Dopo l’iniziale centro di Dobbins (34-39 al 21’), è Renzi a dar via al proprio show personale, che vale il massimo vantaggio granata (34-45 al 23’). Mentre entrambi i quintetti in campo alternano la difesa a zona con quella a uomo, il gioco cresce lentamente di intensità, soprattutto sulla sponda scafatese, dove Fantoni, Naimy e Dobbins consentono ai gialloblù di ricucire lo strappo e di riportarsi in vantaggio 50-49 al 29’, prima di chiudere addirittura avanti 54-51 la terza frazione.
L’ultimo quarto porta la firma di Crockett e Viglianisi che, con un parziale di 0-12, trascinano Trapani avanti (54-63 al 34’). Si fa dura per la Givova, che fatica molto a ricucire ancora una volta lo strappo (58-68 al 36’). Un fallo antisportivo fischiato a Mays sembra dare nuova linfa ai gialloblù (64-68 al 37’), ma Tavernelli, con calma serafica, chiude definitivamente i giochi (67-72 al 39’), prima ancora della sirena finale, che arriva sul 69-74.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «E’ una sconfitta che brucia parecchio per l’atteggiamento mostrato in campo, non condivisibile per una squadra che sta lottando per la salvezza. Ancora non abbiamo la percezione di quello che deve essere il nostro obiettivo e di cosa serve per salvarci. Bisogna sbucciarsi le ginocchia e giocare con grande intensità. Appena questa squadra compie un passo avanti, poi ne fa subito due indietro in termini di energia e voglia di giocare. Ho notato facce spente in campo e non è ammissibile in partite importanti come questa, perché in campo avremmo dovuto dare il cento per cento».
I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI 68
LIGHTHOUSE TRAPANI 74
GIVOVA SCAFATI: Dobbins 19, Crow 3, Izzo n. e., Lupusor 4, Fantoni 14, Naimy 12, Ammannato 7, Jackson 8, Metreveli 2, Santiangeli. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.
LIGHTHOUSE TRAPANI: Mays 7, Longo n. e., Renzi 14, Tavernelli 6, Simic, Nicosia n. e., Ondo Mengue 2, Ganeto n. e., Viglianisi 21, Filloy 11, Crockett 13. ALLENATORE: Ducarello Ugo. ASS. ALLENATORE: Jemoli Matteo.
ARBITRI: sig.Ri Tirozzi Alessandro di Bologna, Pepponi Giulio di Spello (Pg) e Chersicla Andrea Agostino di Oggiono (Lc).
NOTE: Parziali: 14-22; 17-17; 23-12; 15-23. Tiri dal campo: Scafati 24/56 (43%); Trapani 27/63 (43%). Tiri da due: Scafati 18/31 (58%); Trapani 19/40 (48%). Tiri da tre: Scafati 6/25 (24%); Trapani 8/23 (35%). Tiri liberi: Scafati 15/20 (75%); Trapani 12/14 (86%). Falli: Scafati 21; Trapani 19. Usciti per cinque falli: Crockett. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 29 (22 dif.; 7 off.); Trapani 37 (24 dif.; 13 off.). Palle recuperate: Scafati 6; Trapani 3. Palle perse: Scafati 13; Trapani 12. Assist: Scafati 14; Trapani 18. Stoppate: Scafati 1; Trapani 0. Spettatori: 2.200 circa.