DETTAGLIO NEWS
01-03-2017 - Cronaca
Boscoreale: Angelo Costabile nuovo vicesindaco, subentra al dimissionario Raffaele De Falco

Angelo Costabile, già consigliere comunale, è da oggi il nuovo vicesindaco e subentra al dimissionario Raffaele De Falco.  A nominarlo stamattina è stato il sindaco Giuseppe Balzano che gli ha attribuito anche le deleghe all’urbanistica, edilizia privata, commercio, attività produttive e organizzazione eventi.

Il neo vicesindaco, trentotto anni, di professione ingegnere, lascia il Consiglio comunale al quale era stato eletto nella tornata elettorale della primavera 2013,  ricoprendo fino a ieri l’incarico di capogruppo della lista civica “Progetto per Boscoreale”.

“Ringrazio il sindaco per avermi voluto in giunta e sono onorato di ricoprire anche la carica di vicesindaco – ha commentato Angelo Costabile -. Così come ringrazio, da capogruppo uscente della lista civica “Progetto per Boscoreale”,  Lello De Falco per l’attività svolta in questi anni nonostante le note difficoltà economiche dell’Ente.  Gli subentro in accordo con il gruppo consiliare, e il mio impegno proseguirà nel rispetto del programma amministrativo che tutti abbiamo condiviso”.

“Con la nomina di Angelo Costabile si completa il ciclo dell’accordo di programma condiviso con la maggioranza politica che mi sostiene   - spiega il sindaco Giuseppe Balzano -.  Con i fatti abbiamo smentito quanti sostenevano che vi fossero mal di pancia nella mia amministrazione sulla nomina del nuovo vicesindaco. Ringrazio l’amico Lello De Falco  - ha aggiunto il Sindaco - , che lascia l’incarico unicamente per un avvicendamento politico da tempo concordato, per l’impegno profuso in questi quattro anni, non facendo mai mancare il suo apporto e la sua esperienza alla giunta”.

Raffaele De Falco ha rassegnato le dimissioni con un’accorata lettera indirizzata al sindaco spiegandone le ragioni  “Lascio il mio incarico con grande serenità d’animo. Queste mie dimissioni non celano nessuna polemica e dico ciò perché sicuramente qualcuno tenterà di strumentalizzarle. Oggigiorno in politica è inusuale lasciare la propria poltrona spontaneamente, io lo faccio per dare spazio ai giovani, sapendo che chi mi sostituirà sarà capace di fare altrettanto meglio portando con sé entusiasmo e competenze in modo da poter vincere le tante battaglie che vedranno ancora protagonista questa amministrazione”.