DETTAGLIO NEWS
26-03-2017 - Sport Basket
SCAFATI PUNISCE CASALE MONFERRATO E CONQUISTA LA SECONDA VITTORIA DI FILA

~Sfruttando al massimo il doppio turno casalingo, dopo Roma Gas & Power Roma, la Givova Scafati si aggiudica anche la sfida contro Novipiù Casale Monferrato, imponendosi 76-66, al termine di una sfida di grande intensità. La vittoria è stata merito di un gruppo affiatato, che ha supplito all’assenza per infortunio di Metreveli, a quella di Dobbins (patita nel corso dell’incontro) e di Naimy. Ha esordito in campo il playmaker svedese Barton, che ha mostrato ottime cose, in attesa di integrarsi meglio coi compagni di squadra, con i quali si è allenato finora solo poche volte.
La regia della squadra è affidata a Jackson, mentre il neo arrivato Barton comincia dalla panchina la sua esperienza scafatese. In quintetto viene schierato Santiangeli, che ha un ottimo impatto col match, realizzando i primi due canestri dell’incontro (4-2 al 2’). Sul fronte opposto dell’attacco, invece, sono Martinoni e Tolbert a fare la voce grossa e a portare in vantaggio la formazione ospite (9-10 al 6’). Fantoni lotta come un forsennato sotto i tabelloni e con il prezioso contributo di Jackson permette ai locali di tenere a lungo il naso avanti (14-12 al 9’), prima che la sirena sancisca la fine della prima frazione sul 14-14.
L’esperto Blizzard è il faro della compagine piemontese, che approfitta degli errori e delle palle perse dei padroni di casa per restare in partita (19-20 al 13’), fino a quando Crow, Ammannato e Jackson decidono di dare uno scossone al match (27-23 al 14’). La Novipiù non si lascia ingannare, cambia difesa (da uomo a zona) e ritrova la testa della sfida (29-33 al 17’), grazie al contributo dei vari Tomassini, Severini, Natali e Di Bella, e la conserva quasi fino all’intervallo, ovvero quando una tripla di Jackson manda tutti al risposo sul 38-37.
L’equilibrio in campo tra i due quintetti caratterizza anche la ripresa del gioco, condizionato da alcuni errori in fase di impostazione su entrambi i fronti d’attacco, che si alternano alla guida del match (44-44 al 25’). I canestri vengono violati a cadenza saltuaria, mentre le difese hanno ragione dei rispettivi attacchi, pur conservando la sfida un fascino ed un agonismo tale da renderla avvincente e vibrante. L’esperienza di Di Bella è fondamentale per il gioco della Novipiù, sia in fase di impostazione che realizzativa, mentre sul fronte opposto è Jackson a fare da mattatore e a piazzare la tripla sulla sirena che vale il sorpasso al termine della terza frazione (53-50).
Grazie ad una impenetrabile difesa a zona e ad un attacco lucido ed ordinato, la Givova Scafati inizia di gran carriera l’ultimo periodo: Ammannato, Barton, Santiangeli e Fantoni sono i protagonisti di un break di 16-3 che spezza in due l’incontro (69-53 al 35’) e inguaia Casale Monferrato. Di qui alla fine, gli uomini di coach Ramondino provano in ogni modo a recuperare il passivo, affidandosi al capitano Martinoni (71-65 al 39’) e giocandosi tutte le carte possibili per ribaltare le sorti dell’incontro. Ma è troppo tardi e vano si rivela il ricorso al fallo sistematico, perché la sfida si conclude con la netta vittoria dei padroni di casa per 76-66.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Le partite contro Casale Monferrato sono sempre dure e difficili, perché è una squadra molto tattica, fisica ed aggressiva sui blocchi. Hanno difeso mettendo le mani addosso e gli arbitri hanno concesso questo modo di difendere. Loro si sono subito adeguati, mentre noi ci abbiamo messo 20’ per capire che potevamo difendere in quel modo e lo abbiamo iniziato a fare solo nel terzo quarto. La chiave di volta è stata l’energia che la squadra ha messo in campo, dimostrata dai tanti rimbalzi offensivi e i pochi punti concessi a Casale Monferrato. Abbiamo supplito al meglio all’assenza di Naimy, inserendo un playmaker nuovo che ha bisogno di tempo per integrarsi, ma in termini di regia e di visione di gioco ha fatto migliorare molto Jackson, che ha alzato sensibilmente le proprie percentuali. Abbiamo anche saputo supplire all’assenza di Dobbins, che non è cosa da poco, perché ricopre tre ruoli ed ha grande capacità ~di lettura. Abbiamo poi difeso così come deve fare una squadra che deve salvarsi. Merito ai ragazzi, che hanno dato tutto, giocato col cuore, determinazione e spirito di sacrificio».
I TABELLINI
GIVOVA SCAFATI 76
NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 66
GIVOVA SCAFATI: Barton 3, Dobbins, Di Palma n. e., Crow 8, Izzo, Lupusor 2, Fantoni 13, Ammannato 8, Jackson 31, Santiangeli 11. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.
NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 6, Nikolic, Denegri, Tomassini 9, Natali 7, Blizzard 14, Di Bella 11, Martinoni 12, Severini 7, Bellan n. e.. ALLENATORE: Ramondino Marco. ASS. ALLENATORI: Valentini Andrea e Fabrizi Andrea.
ARBITRI: sig.ri Terranova Francesco di Ferrara, Cappello Calogero di Porto Empedocle (Ag) e Ascione Achille di Caserta.
NOTE: Parziali: 14-14; 24-23; 15-13; 23-16. Tiri dal campo: Scafati 29/65 (45%); Casale Monferrato 27/58 (47%). Tiri da due: Scafati 21/46 (46%); Casale Monferrato 22/36 (61%). Tiri da tre: Scafati 8/19 (42%); Casale Monferrato 5/22 (23%). Tiri liberi: Scafati 10/16 (63%); Casale Monferrato 7/7 (100%). Falli: Scafati 14; Casale Monferrato 22. Usciti per cinque falli: Natali. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 43 (19 dif.; 24 off.); Casale Monferrato 25 (18 dif.; 7 off.). Palle recuperate: Scafati 7; Casale Monferrato 7. Palle perse: Scafati 14; Casale Monferrato 13. Assist: Scafati 16; Casale Monferrato 21. Stoppate: Scafati 1; Casale Monferrato 1. Spettatori: 1.400 circa.