DETTAGLIO NEWS
31-07-2017 - Arte & Cultura
FINANZIATA LA II EDIZIONE DELL’EVENTO “VESUVIO@EMOTION” CHE SI SVOLGERÀ NELLA PRIMAVERA 2018

~~La Regione Campania ha finanziato con quarantamila euro il progetto della seconda edizione dell’evento “VESUVIO@EMOTION” che si svolgerà nella terza settimana di aprile 2018 presso l'Auditorium - centro visite di Villa Regina, prossima sede del Museo del Parco Nazionale del Vesuvio.
L’Ente ha partecipato con  uno specifico progetto al bando regionale per gli eventi di rilevanza regionale classificandosi in posizione utile per ottenere il finanziamento.
Facendo tesoro dell'esperienza dello scorso anno, la manifestazione del prossimo anno durerà quattro giorni consecutivi, con un maggiore coinvolgimento degli istituti scolastici, e avrà come obiettivo fondamentale la crescita di un turismo didattico e a forte interesse naturalistico e culturale. La parola guida dell'evento sarà "Felix".
Il progetto prevede una forte sinergia con il Parco Nazionale del Vesuvio, l'Osservatorio Vesuviano, la facoltà di Agraria della Federico II e il Parco Archeologico di Pompei.
"Siamo confortati – spiega il sindaco Giuseppe Balzano -, pur nelle difficoltà legate alla lunga crisi economica che ha colpito i Comuni socialmente più deboli come il nostro, dai segnali di ripresa che vi sono sul piano dell'economia legata al turismo e alle produzioni tipiche che registriamo anche a Boscoreale. Per questo stiamo caparbiamente proseguendo sulla strada del miglioramento e della creazione di infrastrutture e dell'incentivo allo sviluppo di attività in particolare finalizzate all'occupazione giovanile. Per questo è utile confermare la possibilità di far crescere una manifestazione di rilievo regionale come VESUVIO@EMOTION che caratterizzi il nostro territorio come porta di accesso e di scambio tra i siti archeologici e la parte più tipica e naturalistica del Parco. Sarà anche l'occasione – conclude il Sindaco - per riflettere sulla prevenzione dai rischi di distruzione del nostro patrimonio ambientale e paesaggistico, che è un fattore fondamentale per il nostro futuro”.