DETTAGLIO NEWS
14-03-2018 - Cronaca
Pompei. Uno spettacolo per la Pace
Sabato 17 marzo, al Teatro “Di Costanzo-Mattiello”, i ragazzi ospiti delle Opere di Carità del Santuario e diversi musicisti provenienti dall’Ungheria si esibiranno per lanciare il loro messaggio di Pace

~~Sarà uno spettacolo molto particolare e denso di significato quello che si terrà sabato 17 marzo al Teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei. Sarà l’occasione in cui i ragazzi dei Centri Educativi del Santuario, accompagnati da artisti provenienti dall’Ungheria, lanceranno il loro messaggio per la Pace.
La serata, che avrà inizio alle 18.00, si dividerà in due momenti: il primo avrà come protagonisti i ragazzi ospiti dei Centri “Bartolo Longo” e “Beata Vergine del Rosario”, assieme all’Accademia di danza e spettacolo “Le Divine” di Amelia Mascia e il gruppo giovani della Parrocchia “SS.mo Salvatore” di Pompei; il secondo sarà interpretato da diversi musicisti ungheresi, assieme alla Compagnia d’arte “Vortice” di Tibor Paár e István Barna.
Sarà, dunque, la musica del Complesso Bandistico “Bartolo Longo-Città di Pompei” e degli artisti ungheresi, accompagnati dall’interpretazione dei ragazzi del Centro “Beata Vergine”, ad offrire un momento di meditazione sulla pace e sulla necessità di contrastare ogni forma di schiavitù, di violenza, di maltrattamento. Bambini, ragazzi e adulti con la loro musica, strumento di pace, fratellanza e cultura, si esibiranno per dare vita ad una catena di solidarietà per formare una società attenta e rispettosa dei diritti di tutti.
 L’evento, presentato dallo speaker radiofonico Alfonso Benevento, si aprirà con i saluti dell’Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, e del Sindaco, Pietro Amitrano.
 A promuovere l’iniziativa è stata la Fondazione CSATI di Budapest che, dal 1999, opera per la prevenzione di ogni forma di dipendenza. L’essenza dell’attività della fondazione è illustrare alle famiglie e ai gruppi che ne fanno parte la possibilità concreta di riappropriarsi di uno stile di vita sano e positivo. La CSATI opera principalmente attraverso la formazione, l’insegnamento e la promozione di manifestazioni culturali e sportive, avvalendosi della collaborazione di validi insegnanti, fuoriclasse dello sport, rappresentanti delle istituzioni, attori famosi. Nel corso della serata, la Fondazione ungherese donerà ai ragazzi dei Centri divise scolastiche e materiale didattico.