DETTAGLIO NEWS
18-03-2018 - Sport Basket
GIVOVA SCAFATI VENDICATIVA, EUROTREND BIELLA AL TAPPETO E TERZO URRA’ DI FILA

~~ Quella sconfitta subita il 3 dicembre dello scorso anno al PalaMangano per mano dell’Eurotrend Biella proprio non è andata giù alla Givova Scafati. I 45 punti realizzati dal folletto Ferguson e i due punti in classifica lasciati all’avversario pesarono come un macigno ai gialloblù, che pagavano l’assenza di Miles (appena sospeso) e pregiudicarono in quel modo la qualificazione alla Coppa Italia. Una gran voglia di vendicare questa sconfitta ha accompagnato il team dell’Agro alla sfida a campi invertiti, disputata questa sera al BiellaForum, nella quale è riuscito ad imporsi 71-73, al termine di una gara dai contenuti tecnici ed agonistici elevati, nella quale lo spettacolo e la tensione l’hanno fatta da padrona, con i campani capaci di sfruttare ogni errore avversario, per mettere in luce le proprie qualità e quindi consumare con pieno merito quella vendetta così tanto agognata, che è valsa il terzo successo consecutivo.
Idee chiare sin dalla palla a due per l’Eurotrend, che avanza 5-0 al 1’. La Givova non si fa sorprendere e, grazie a recupero palla e contropiede, ritrova la parità (7-7 al 3’) con il proprio pacchetto esterni. Il primo vantaggio ospite non si lascia attendere e porta la firma di Stephens (10-12 al 5’). Poi ci pensa Santiangeli, con una tripla, ad allungare (10-15 al 16’), costringendo coach Carrea al primo time-out. I biellesi non riescono a reagire, subiscono la pressione ed il gioco in transizione dei viaggianti, bravi a portarsi 11-21 al 8’, prima che Chiarastella e Ferguson si rendano protagonisti nel finale, mettendo a segno quei canestri che valgono il 18-23 di fine primo quarto.
Nei primi minuti della seconda frazione le distanze restano invariate. Poi tocca a Bowers e Uglietti realizzare i centri del 25-25 al 14’. Da questo momento innanzi, fino all’intervallo lungo, le due formazioni si fronteggiano a viso aperto, con grande fisicità, inscenando una sfida divertente, spettacolare, nella quale si esaltano la tensione e l’agonismo (38-38). Unica nota stonata, l’infortunio occorso al pivot Tessitori, costretto a lasciare soli i compagni nella restante parte di gara.
I fratelli Spizzichini sono i mattatori della prima parte della ripresa, autori dei canestri che riportano con prepotenza la Givova avanti 40-47 al 23’. La risposta locale è affidata alle mani sapienti di Chiarastella, Ferguson e Uglietti, che comprendono la difficoltà del momento e salgono in cattedra, punendo la difesa scafatese e riprendendosi la vetta della contesa (54-51 al 26’), conservata senza grosse difficoltà fino al termine della terza frazione (61-57).
Con un duro lavoro difensivo ed un’ottima organizzazione offensiva, la Givova Scafati assottiglia il divario, trova prima la parità (63-63 al 33’) e poi il sorpasso (63-65 al 35’). La responsabilità non spaventa Ferguson, che alza la voce e, coadiuvato da Uglietti, riporta pericolosamente avanti Biella 71-65 al 37’. Partita chiusa? Tutt’altro. Scafati ci crede, Santiangeli e Lawrence hanno la giusta freddezza e calma per realizzare i canestri che valgono il ribaltamento del match (vinto 71-73) e i due punti palio.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Siamo stati bravi a gestire i ritmi, a non correre se non con chiare situazioni di vantaggio. Ogni volta che lo abbiamo fatto in maniera scriteriata, abbiamo sciupato tre o quattro contropiedi durante il primo tempo. Nel secondo tempo, abbiamo invece diminuito i ritmi, giocando in contropiede solo su palla recuperata e a campo aperto. Abbiamo giocato bene e di squadra una partita che si è confermata molto dura, senza il nostro centro titolare, cui abbiamo supplito con la difesa forte, col cuore e con la voglia di vincere. Non abbiamo mai smesso di credere nella vittoria, anche quando eravamo sotto, senza mai innervosirci. Siamo stati bravi a limitare Ferguson, che non ha confermato le percentuali realizzative avute a Scafati, ed anche Bowers, Chiarastella ed Uglietti, che non hanno segnato con continuità. La nostra difesa nei momenti decisivi ha sporcato i loro giochi d’attacco e li ha costretti ad alcune forzature. Abbiamo conquistato due punti decisivi contro una formazione che lotterà fino alla fine per entrare tra le prime quattro. Ancora è tutto aperto, compreso l’accesso ai play-off. Non dobbiamo esaltarci più di tanto, ma pensare solo a migliorare le nostre cose, continuare a difendere con maggiore aggressività, aspettando il rientro di Sherrod, per disputare le ultime partite nella migliore condizione e formazione possibile».
I TABELLINI
EUROTREND BIELLA 71
GIVOVA SCAFATI 73
EUROTREND BIELLA: Ferguson 24, Chiarastella 8, Bowers 9, Uglietti 17, Pollone L., Pollone M. n. e., Zini n. e., Wheatle 2, Rattalino 4, Tessitori 5, Sgobba 2. ALLENATORE: Carrea Michele. ASS. ALLENATORI: Viola Francesco e Baroni Luca.
GIVOVA SCAFATI: Lawrence 12, Crow 5, Trapani n. e., Spizzichini G. 16, Romeo, Ammannato 11, Pipitone, Spizzichini S. 10, Stephens 6, Santiangeli 13. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Marzullo Alessandro.
ARBITRI: Bartoli Enrico di Trieste (Ts), Pierantozzi Marco di Ascoli Piceno (Ap) e Dionisi Alessio di Fabriano (An).
NOTE: Parziali: 18-23; 20-15; 23-19; 10-16. Tiri dal campo: Biella 28/60 (47%); Scafati 27/59 (46%). Tiri da due: Biella 24/39 (62%); Scafati 20/42 (48%). Tiri da tre: Biella 4/21 (19%); Scafati 7/17 (41%). Tiri liberi: Biella 11/15 (73%); Scafati 12/15 (80%). Falli: Biella 18; Scafati 17. Usciti per cinque falli: nessuno. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Biella 34 (26 dif.; 8 off.); Scafati 29 (24 dif.; 5 off.). Palle recuperate: Biella 1; Scafati 4. Palle perse: Biella 13; Scafati 9. Assist: Biella 12; Scafati 15. Stoppate: Biella 4; Scafati 3. Spettatori: 3.500 circa.