DETTAGLIO NEWS
04-11-2012 - Arte & Cultura
RICCARDO SIMONE BERDINI UN FUORICLASSE CHE AMMALIA IL PUBBLICO IN "GREASE"

RICCARDO SIMONE BERDINI CONTINUA LA SUA STAGIONE DI GRANDI SUCCESSI TEATRALI,  IL SUO TALENTO E’ INDISCUTIBILE, TANTO CHE IL REGISTA SAVERIO MARCONI DICE DI LUI "Berdini è un fuoriclasse. Come tutti i fuoriclasse è un po’ mattarello. E' un cavallo pazzo a cui auguro tanto tanto successo perché se lo merita"

 

 

Grease, il musical dei record che ha conquistato quasi 1.500.000 spettatori in tutta Italia in più di 1.000 repliche affermandosi come un fenomeno senza precedenti, dopo un’anteprima nelle principali rassegne teatrali estive è pronto a calcare nuovamente i palcoscenici italiani. ll ritorno – a grande richiesta – festeggia anche 15 anni esatti dal suo debutto:il 4 marzo 1997 il Teatro Nuovo di Milano ospitava infatti la prima fortunata edizione con Lorella Cuccarini eGiampiero Ingrassia come protagonisti. In questa nuova edizione il ruolo di Danny è affidato a Riccardo Simone Berdini, già protagonista di “Happy Days” e “Pinocchio”, mentre nei ruoli delle protagoniste femminili ritroviamo Serena Carradori (Sandy nelle edizioni 2007/08 e 2009/10) e Floriana Monici (Rizzo dal 2003 al 2006). Il tour invernale debutterà al Brancaccio di Roma l’8 novembre, toccherà le principali città italiane (Napoli, Torino, Firenze, Genova, Bologna) e si concluderà a Milano, dove sarà in scena al Teatro della Luna dal 14 febbraio 2013. In occasione del debutto romano sarà on-line anche il nuovo sito internet www.grease.musical.it, dove sarà possibile leggere i messaggi scritti dagli interpreti delle precedenti edizioni e lasciare commenti o messaggi d’auguri per questo compleanno così speciale.


In poco tempo Grease si afferma come il primo long running show della storia dello spettacolo in Italia e ottiene dal pubblico un consenso mai visto prima: sold out nei teatri di tutta Italia, ha alternato sul palco, dal suo debutto a oggi, più di 100 artisti, rappresentando per molti di essi un trampolino di lancio.
Grease è un’iconografia classica dell’America degli anni ’50, un collage di immagini colorate ed esplosive: il rock ‘n’ roll e le atmosfere da fast food, i pigiama party e i motori truccati delle vecchie auto, i giubbotti di pelle e le gonne a ruota, il ciuffo alla Elvis e la brillantina. Simboli intramontabili di una generazione che, portati in scena con ritmo e colore, hanno trasformato lo spettacolo in un fenomeno ineguagliabile.
Grease nasce nel 1971, quando Jim Jacobs e Warren Casey decidono di realizzare un musical composto solo per chitarra in un teatro sperimentale di Chicago; lo chiamano “Grease” per evocare i capelli imbrillantinati, hamburgers, patatine fritte e favolose automobili fuoriserie sporche e infangate: un successo diventato un “classico” in tutto il mondo, che ha visto anche la consacrazione teatrale di grandi attori come John Travolta (interprete di un ruolo minore, prima di indossare il giubbotto di Danny Zuko nel celebre film) e Richard Gere. La colonna sonora di Grease, rimasta per settimane al primo posto delle classifiche in molti paesi, gode di canzoni diventate dei classici da repertorio; in Gran Bretagna "You're The One That I Want" e "Summer Nights" sono arrivate entrambe in vetta alle classifiche e vi sono restate per anni e la canzone "Hopelessly Devoted to You", cantata nella versione cinematografica da Olivia Newton-John, ha ricevuto anche una nomination al premio Oscar per la migliore canzone originale nel 1979.
La storia d’amore tra Danny e Sandy, i sogni dei T-Birds e delle Pink Ladies e, soprattutto, tanto rock ’n’ roll fanno sì che Grease sia diventato sinonimo di energia pura e divertimento da non perdere.