DETTAGLIO NEWS
02-08-2018 - Cronaca
POMPEI: La compatibilizzazione urbana della ferrovia EAV: un nuovo tracciato urbano di connessione, la variante alla via Lepanto

SOGGETTO ATTUATORE: E.A.V . s.r.l.

 

FINANZIATO : capitali Propri

 

Il progetto di Compatibilizzazione urbana della linea ferroviaria del Comune di Pompei prevede una serie di opere volte al miglioramento del suo territorio mediante la realizzazione di nuovi assi di collegamento, nuove infrastrutture e nuovi punti di interesse.

Tali opere progettate hanno la caratteristica di configurarsi slegate le une rispetto alle altre in modo da creare delle situazioni indipendenti che, in caso di nuovi obiettivi ed esigenze della collettività, possano essere assolutamente adattabili e svincolate. Questa peculiarità  progettuale è stata richiesta dalla committenza compatibilmente con le normative in vigore e in particolare con quella relativa all’accessibilità.

 L’intervento, nel suo insieme investe una parte del territorio molto complesso, in particolare prevede l’eliminazione dei quattro passaggi a livello che si trovano in Via Nolana, Via Fucci, Via Crapolla I e II, strade del centro storico, assi di interconnessione con i comuni confinanti.

È quindi previsto un nuovo sistema di viabilità che prevede la realizzazione di due tipologie diverse di  interventi:

  • strade di nuova costruzione,
  • strade esistenti e da riqualificare.

La nuova viabilità progettata prevede il prolungamento di Via Nolana, ed un nuovo asse viario che attraversa l’area nord di progetto e che collega la nuova viabilità con Via Tre Ponti, sarà inoltre predisposta una pista ciclabile che corre in adiacenza al nuovo asse viario e consentirà il collegamento dall’ultima rotatoria a sud-est fino all’attuale sovrappasso ferroviario in un’area prossima alla zona pedonale di accesso al Santuario. Il nuovo asse viario, sviluppandosi a nord della linea ferroviaria, consentirà il superamento delle criticità di tipo viabilistico e di sicurezza, costituita dagli attuali passaggi a livello a raso, mediante dei sottopassi posti in continuità della viabilità attuale. Tali sottopassi consentono di fatto di superare la barriera costituita dalla ferrovia.

L’intervento inoltre, ponendosi l’obiettivo di incrementare i servizi dedicati ai cittadini e al turismo, prevede anche uno stazionamento dedicato al ricovero degli autobus a trasporto turistico. Tale area si trova nella zona nord di progetto localizzata in prossimità della nuova viabilità che collega via Fucci a Via Tre Ponti. La suddetta autorimessa per i bus turistici, ha l’obiettivo di alleggerire il carico di sosta nella centrale “autorimessa Fucci” e di creare una zona dedicata esclusivamente agli autobus turistici.

Al fine di eliminare il passaggio a livello posto sulla via Nolana si è previsto di realizzare una nuova strada a monte della linea ferroviaria che si inserisce su Via Nolana a monte del passaggio a livello e delimita uno spazio aperto da realizzare ad una quota sottoposta di 4 m che viene denominata “piazza ipogea”,  conformata come un ambiente urbano caratterizzata da una rampa pedonale avente una pendenza dell’8% (in modo da assicurarne la fruibilità anche ai portatori di handicap), da una gradonata e da un impianto ascensore.

La disattivazione del passaggio a livello di via Nolana e la demolizione di un preesistente fabbricato consentono di riconfigurare la precedente sede stradale ed il sagrato della Parrocchia del SS Salvatore in una piccola piazza nella quale si apre un secondo ambiente ipogeo contenente la rampa di risalita dal sottopasso e l’impianto ascensore. La direzione di uscita della rampa, inoltre, è stato progettata in modo da aprirsi direttamente con uno scorcio sul Santuario.

 Il progetto di Compatibilizzazione urbana prevede anche la realizzazione di una pista ciclabile che si sviluppa in adiacenza del nuovo asse viario e si sviluppa per circa 700 metri. La pista ciclabile ha una larghezza di 2 metri e ha inizio dall’attuale sovrappasso pedonale in prossimità della stazione Pompei Santuario e si conclude oltre l‘ultima rotonda  in prossimità di Via Scacciapensieri.

Costo dell’intervento preventivato: € 68.000.000,00