DETTAGLIO NEWS
05-10-2018 - Cronaca
SUCCESSO PER GLI ARTISTI DELL’ACCADEMIA UPAM AL FESTIVAL INTERNAZIONALE “EVENING FOR PEACE”

Sono passati sette giorni dalla conclusione con grandissimo successo del progetto “Mentre scambio...cambio”, iniziativa dal rilevante valore artistico, promosso dall’Accademia Upam di Boscoreale, diretta da Ina Perna. Questa avventura ha avuto protagonisti 26 giovani artisti provenienti da tutta la Campania, attori, cantanti, ballerini, performer dai 18 ai 35 anni, andati in scena con due capolavori “West Side Story” e “La locandiera” nel magnifico teatro di Heist op Den Berg, ad Anversa (Belgio), in occasione del festival internazionale “Evening for Peace”, che ha visto partecipi artisti emergenti provenienti da tutta l’Europa.

Insostituibile esperienza non solo artistica, ma soprattutto culturale con i ragazzi che sono stati ospitati da famiglie locali, come “lezione” di apertura al diverso e di multiculturalità, in un territorio come il nostro arido di possibilità per chi, come i giovani, necessita di poter ampliare i propri orizzonti, confrontarsi, uscire fuori e pensare in grande, non solo per avere più opportunità, ma anche, e soprattutto, per quel tipo di esperienza necessaria alla formazione di un giovane (artista e non), consapevole e creativo. 

“Mentre scambio...cambio”, ormai alla terza edizione, è un’iniziativa promossa fortemente dalla direttrice artistica e docente di danza classica dell’Upam Ina Perna, e da Bernadette de Cat, responsabile per la sezione Cultura, Affari Europei, Educazione, Turismo ed Eventi, nonché presidente del consiglio comunale del comune di Heist Hop Den Berg, in provincia di Anversa, che invita annualmente questa realtà boschese in Belgio. Per la prossima edizione Bernadette de Cat ha invitato ufficialmente il sindaco di Boscoreale, o un rappresentante dell’amministrazione comunale, per dare una veste istituzionale a questo scambio.

“E’ il terzo anno consecutivo che io ed i miei allievi partecipiamo a questo festival in Belgio – spiega Ina Perna -, unici italiani in un contesto europeo.  In primis sono felice di dare lustro al mio paese, i miei ragazzi anno dopo anno tornano cambiati, non solo più maturi, più ricchi e aperti agli stili di vita e costumi diversi dai nostri, ma con una consapevolezza maggiore del proprio talento, delle possibilità che esistono andando oltre la propria comfort zone”. Questa è la filosofia della direttrice Ina Perna, e questo é il concept che l’accademia Upam cerca di continuare ed ha realizzato quest’anno, in occasione della terza edizione dell’iniziativa, per i giovani, a favore dei giovani.