DETTAGLIO NEWS
18-11-2018 - Sport Basket
GIVOVA SCAFATI, L’IMBATTIBILITA’ DI COACH LINO LARDO SI FERMA A BIELLA

Una seconda parte di gara intensa, energica e gagliarda non è bastata alla Givova Scafati per far suo l’incontro valevole per l’ottava giornata del campionato di serie A2 (girone ovest). All’Hype Forum si è imposta l’Edinol Biella, padrona di casa, che, oltre ad un Wheatle straordinario, ha avuto il merito di giocare a ritmo elevato e con grande equilibrio sin dalla palla a due, riuscendo allo stesso tempo ad oscurare l’attacco ospite, che ha mostrato inizialmente polveri molto bagnate. Il canovaccio si è invertito nella ripresa, ma fuori casa era complicato riuscire a ribaltare il punteggio e addirittura ad imporsi, nonostante le buone giocate di Contento, Thomas, Goodwin e Ammannato. La sfida inizia con il freno a mano tirato, perché entrambe le formazioni si studiano, prima di alzare ritmo ed intensità. Saccaggi, Harrell e Sims decidono poi di pigiare subito il piede sull’acceleratore ed iniziano a scavare il solco (13-5 al 5’). Nonostante i tentativi di Goodwin di alzare la voce sotto le plance, l’Edinol conserva il margine di vantaggio accumulato e poi Harrell si erge a protagonista, ampliando ulteriormente il divario alla fine del primo periodo (24-10). L’inerzia della sfida è nelle mani dei piemontesi che continuano a menare le danze (28-10 al 12’). I gialloblù, pur lavorando forte in difesa, faticano a contenere i padroni di casa, che prendono ulteriormente il largo (32-12 al 13’), anche perché in attacco non riescono a trovare i centri necessari per restare in partita. Contento tenta a svegliare i suoi dal torpore, ma il margine di distacco resta invariato (41-21 al 17’). Nel finale di frazione, due centri di fila di Romeo permettono alla compagine dell’Agro di andare al riposo sul 46-30. Al rientro in campo dagli spogliatoi, la Givova prova ad accelerare, affidandosi alla grinta di Thomas e ai centimetri di Ammannato. Mettendo in campo intensità difensiva e tanta energia, Scafati accorcia le distanze (48-36 al 23’), costringendo coach Carrea a chiamare time-out (mini parziale di 6-2). La strigliata non produce effetti, perché Ammannato e Thomas continuano a fare pentole e coperchi, cambiando l’inerzia del match (49-43 al 26’). Ci prova Wheatle a caricarsi Biella sulle spalle e, prendendosi importanti responsabilità, realizza due triple di fila, che spezzano il predominio ospite (56-43 al 28’). Al termine del terzo periodo, il punteggio dà ancora ragione ai locali (56-48). Avvicinandosi il traguardo finale, le due formazioni aumentano l’aggressività e la fisicità in campo (61-53 al 32’), mentre gli arbitri fanno il possibile per tenere il gioco più sull’aspetto tecnico che fisico. Scafati ci crede, si affida a Contento (implacabile dalla lunga distanza) e tiene il campo a testa alta (68-64 al 36’). Ammannato è costretto ad abbandonare il campo per raggiunto limite di falli, ma ci pensa Thomas a mettere paura al pubblico dell’Hype Forum (73-71 al 38’). I successivi centri dalla lunetta di Harrell, una palla persa di Thomas ed una tripla di Wheatle (78-71 al 39’) impongono anzitempo la parola fine sul match, che si chiude con il risultato di 81-73. Dichiarazioni di coach Lino Lardo: «La partita è stata condizionata dal nostro primo tempo, nel quale Biella ha giocato con grande energia, aiutata dal nostro atteggiamento. Nel secondo tempo abbiamo messo più grinta, ma il problema è la mancanza di continuità nell’arco dei 40’. Nell’ultimo periodo, quando eravamo in recupero, Biella è stata favorita sicuramente dal bonus di falli e dalla possibilità di andare in lunetta. Dopo il primo tempo, saremmo potuti crollare e scivolare su passivi ampi, invece abbiamo reagito, pur avendo limiti di fluidità di gioco, dettati anche dall’assenza di Tommasini. Biella ha vinto meritatamente, ma noi abbiamo ampi margini di miglioramento».

EDINOL BIELLA 81 GIVOVA SCAFATI 73

EDINOL BIELLA: Torgano n. e., Harrell 18, Vildera 3, Nwokoye, Chiarastella 3, Bertetti 3, Saccaggi 19, Sims 12, Pollone 2, Wheatle 21. ALLENATORE: Carrea Michele. ASS. ALLENATORE: Viola Francesco. 

GIVOVA SCAFATI: Tommasini n. e., Goodwin 16, Zaccaro, Romeo 7, Contento 15, Ammannato 12, Rossato 5, Thomas 12, Italiano 4, Sgobba 2. ALLENATORE: Lardo Lino. ASS. ALLENATORE: Luise Sergio. 

ARBITRI: Gagliardi Gianluca di Anagni (Fr), Tallon Umberto di Bologna e Raimondo William di Scigli (Rg). 

NOTE: Parziali: 24-10; 22-20; 10-18; 25-25. Tiri dal campo: Biella 27/63 (43%); Scafati 24/58 (41%). Tiri da due: Biella 18/40 (45%); Scafati 15/35 (43%). Tiri da tre: Biella 9/23 (39%); Scafati 9/23 (39%). Tiri liberi: Biella 18/22 (82%); Scafati 16/19 (84%). Falli: Biella 22; Scafati 25. Usciti per cinque falli: Ammannato, Rossato. Rimbalzi: Biella 34 (23 dif.; 11 off.); Scafati 37 (26 dif.; 11 off.). Palle recuperate: Biella 2; Scafati 1. Palle perse: Biella 8; Scafati 15. Assist: Biella 11; Scafati 6. Stoppate: Biella 1; Scafati 6. Spettatori: 1.000 circa.