DETTAGLIO NEWS
25-02-2019 - Cronaca
Processo MATERIT di Ferrandina –MT e Processo ISOCHIMICA di Avellino

All’udienza preliminare del 22 febbraio 2019, le associazioni AIEA – Associazione Italiana Esposti Amianto, assistita dell’Avv. Angela GALETTA, del foro di Matera e Medicina Democratica – Movimento di Lotta per la Salute – Onlus, assistita dall’Avv. Andrea R. DI GIURA, del foro di Matera, sono state ammesse quali parti civili insieme ad oltre trenta persone offese, al Comune di Ferrandina e alla CGIL, nel processo a carico di cinque ex dirigenti dello stabilimento Materit di Ferrandina Scalo, imputati per aver cagionato malattie professionali e decessi  agli ex lavoratori del sito industriale. I dirigenti imputati avevano omesso di adottare idonei sistemi di sicurezza degli impianti, di dotare i lavoratori di idonee protezioni individuali e di aver omesso la corretta informazione a tutti i dipendenti sul rischio derivante dalla manipolazione ed esposizione all’amianto. 

Il processo ha avuto inizio grazie all’incessante e complesso lavoro di indagine della Procura della Repubblica di Matera.

Da anni le due associazioni, AIEA e Medicina Democratica, sono impegnate a livello nazionale e territoriale per affermare il diritto alla salute, alla sicurezza e all’ambiente salubre tanto nei luoghi di lavoro che in ogni dove, per prevenire i rischi da esposizione alle sostanze pericolose e cancerogene come l’amianto e per opporsi ad ogni lesione del suddetto diritto con azioni concrete a livello sociale, politico e giudiziario.