DETTAGLIO NEWS
24-03-2019 - Sport Basket
GIVOVA SCAFATI STOICA: SENZA AMERICANI BATTE TRAPANI AL PALAMANGANO

Senza Goodwin e Thomas, la Givova Scafati fa suo il match della ventiseiesima giornata dal campionato di serie A2 (grione ovest), superando 103-97 la 2B Control Trapani al PalaMangano. Partita praticamente a senso unico. Tranne la prima frazione di gioco, per tutta la restante parte di gara, nonostante l’assenza dei due atleti di colore, la truppa dell’Agro è stata praticamente sempre avanti nel punteggio, meritando ampiamente il successo, frutto di un certosino ed accorto lavoro svolto in allenamento da coach Lardo e di una mole di gioco importante fatta vedere dagli atleti in campo, che hanno prediletto l’agonismo, il collettivo e fatto valere la maggiore esperienza, trovando anche ottime percentuali di tiro. Sul fronte opposto, invece, la grinta e la prolificità di Pullazi e Clarke è servita solo per le statistiche, ma è comunque bastata per conservare il vantaggio del doppio scontro diretto.
Le importanti defezioni costringono coach Lardo a disporre i suoi a zona in difesa, per limitare le scorribande granata. Dopo un inizio equilibrato, lentamente la compagine isolana (bene Miaschi e Ayers) inizia a crivellare la retina con continuità (10-17 al 6’). Contento è il più prolifico dei suoi e cerca di fare il possibile per tenere in partita la Givova (14-19 al 8’), che, senza strafare, gioca bene di squadra, così tenendo aperta la sfida (22-21 al 9’) fino al termine della frazione (27-27).
All’insegna di Contento inizia anche il secondo quarto: l’atleta gialloblù fa le veci dell’americano di turno, preciso in attacco ed aggressivo in difesa, mettendo da solo in apprensione la difesa ospite e infiammando di conseguenza il PalaMangano (34-29 al 12’). In campo si rivede anche dopo circa cinque mesi anche Tommasini, che si rende utile sin da subito con assist e canestri, pur giocando in un ruolo a lui non congeniale (37-32 al 13’). Con un quintetto anomalo, Scafati mette in difficoltà la formazione viaggiante, che fatica a trovare le giuste contromisure, soprattutto per le elevate medie di tiro dall’arco dei piccoli in casacca gialloblù, che trovano in Romeo un prolifico terminale offensivo (49-39 al 16’). Il vantaggio scafatese inizia a farsi importante (58-41 al 19’) e viene pressoché mantenuto fino all’intervallo lungo (61-45), nonostante la buona prova di Pullazi.
L’impatto con la ripresa degli scafatesi è eccellente: Ammannato e Rossato firmano infatti il +21 (66-45 al 22’). La Givova tiene i ritmi bassi, prediligendo il gioco a difesa schierata, fatto di collaborazioni, blocchi e circolazione di palla, mentre in difesa prova costantemente a raddoppiare sulle bocche da fuoco trapanesi (75-73 al 25’). Mentre Ayers e Clarke ce la mettono tutta per consentire agli isolani di rientrare in partita (77-62 al 27’), coach Lardo sistema nuovamente i suoi a zona in difesa e riesce, in tal modo, a rimettere ordine in campo, tant’è che la forbice del vantaggio si allarga nuovamente (83-63 al 29’) e resta corposo anche al termine della terza frazione (86-67).
Giocand0 ogni singola azione d’attacco sempre al limite dei 24’’ e mettendo pressione sui portatori di palla avversari, la Givova riesce a far scorrere il cronometro, conservando un buon margine di vantaggio (92-73 al 34’). Invitata dalla difesa di casa a tirare dalla lunga distanza, la compagine granata non riesce a trovare buone percentuali realizzative, si innervosisce e fatica a trovare il bandolo della matassa, fino a quando sale in cattedra Clarke, che, da solo, tenta di riaprire la contesa (93-81 al 37’). Si fa dura per i gialloblù, che iniziano a sentire la pressione da una parte e la stanchezza dall’altra. Si prova così a servire sotto le plance Ammannato e a giocare pick and roll con lui, ma Clarke è in versione cecchino (99-91 al 39’). E’ troppo tardi per provare a ribaltare la sfida, non per provare (purtroppo vanamente) a capovolgere il -8 dell’andata: a 6’’ dalla fine Ayers firma il -6 (103-97), ma sul fronte opposto Tavernari sbaglia la tripla e, pertanto, la vittoria arriva col risultato finale di 103-97.

Dichiarazione del capo allenatore Lino Lardo: «Voglio innanzitutto dedicare la vittoria a mia figlia
Francesca, che nei giorni scorsi mi ha regalato la gioia di vederla conseguire la laurea magistrale in ingegneria
gestionale. Abbiamo compiuto una vera e propria impresa. Non abbiamo mai evidenziato le difficoltà delle
ultime settimane, nelle quali abbiamo dovuto fare a meno negli allenamenti di Goodwin, ma anche di
Ammannato, Rossato ed infine di Thomas. I ragazzi sono stati bravi ad interpretare nel migliore dei modi la
sfida, mettendo a frutto il lavoro svolto in allenamento, talvolta in condizioni difficili. Giocare senza i due
americani ed aver prodotto una buona pallacanestro, vedendo in campo una squadra che non ha mai mollato,
è stato per noi motivo di grande soddisfazione, sebbene non siamo riusciti a ribaltare il passivo dell’andata.
Ogni atleta ha tirato fuori il meglio di sé stesso, c’è stato un bel clima al PalaMangano ed ho apprezzato molto
il tributo che i tifosi hanno rivolto alla squadra, che ha dato dimostrazione di tenere moltissimo alla maglia
indossata. In difesa siamo stati bravi a chiudere l’area, mentre in attacco abbiamo avuto la pazienza di far
circolare la palla e trovare sempre un buon tiro. Abbiamo giocato d’insieme e lanciato un bel segnale al
campionato, a dimostrazione del fatto che Scafati c’è e non molla mai, nonostante le avversità».
I TABELLINI
GIVOVA SCAFATI 103
2B CONTROL TRAPANI 97
GIVOVA SCAFATI: Tommasini 5, Passera 9, Romeo 16, Contento 26, Ammannato 20, Pavicevic, Rossato 18,
Solazzi, Giordano n. e., Esposito n. e., Tavernari 9. ALLENATORE: Lardo Lino. ASS. ALLENATORE: Luise
Sergio.
2B CONTROL TRAPANI: Renzi 4, Artioli, Miaschi 8, Czumbel 5, Clarke 31, Mollura 5, Marulli 2, Nwohuocha 5,
Ayers 13, Pullazi 24. ALLENATORE: Parente Daniele. ASS. ALLENATORE: Canella Fabrizio.
ARBITRI: Boscolo Nale Enrico di Chioggia (Ve), Maschio Duccio di Firenze e Barbiero Marco di Milano.
NOTE: Parziali: 27-27; 34-18; 25-22; 17-30. Tiri dal campo: Scafati 31/63 (49%); Trapani 31/64 (48%). Tiri da due:
Scafati 20/35 (57%); Trapani 15/25 (60%). Tiri da tre: Scafati 11/28 (39%); Trapani 16/39 (41%). Tiri liberi: Scafati
30/33 (91%); Trapani 19/23 (83%). Falli: Scafati 21; Trapani 25. Usciti per cinque falli: Czumbel. Rimbalzi:
Scafati 28 (22 dif.; 6 off.); Trapani 37 (26 dif.; 11 off.). Palle recuperate: Scafati 6; Trapani 2. Palle perse:
Scafati 4; Trapani 12. Assist: Scafati 20; Trapani 23. Stoppate: Scafati 1; Trapani 0. Spettatori: 800 circa.