DETTAGLIO NEWS
28-02-2013 - Cronaca
Pompei: Quattro consiglieri comunale del Pd ''No alla privatizzazione della Casa di riposo Borrelli''

Durante la seduta del consiglio comunale del 28 febbraio 2013 i consiglieri del Partito Democratico (Alfredo Allaria, Alfredo Benincasa, Giuseppe Del Regno e Alberto Robetti) si sono astenuti dalle votazioni per il collegio dei liquidatori della Società ASPIDE che gestisce la Casa di riposo Borrelli uscendo dall’aula.

Tale decisione è in sintonia con la posizione contraria alla privatizzazione della Casa di riposo che tradisce la volontà della stessa famiglia di dotare la comunità pompeiana di un ricovero per anziani amministrato dall’ente comunale con la finalità di garantire ospitalità alle persone meno abbienti.

Inoltre, non si comprende la necessità di indicare ben tre liquidatori della società, con un lievitato costo, e non un numero inferiore, ed ancora, non si comprende il perché lo stato di agitazione promosso dai dipendenti della casa di riposo non è oggetto di attenta analisi da parte della maggioranza. A tutto ciò si aggiunga la poca chiarezza che caratterizza i bilanci prodotti negli ultimi anni. Per questi motivi la decisione di non partecipare alla votazione in contrasto con la stessa.

Ferma la volontà dei quattro consiglieri comunali di denunciare pubblicamente l’enorme costo dei loculi da realizzarsi nel cimitero mariano alla luce del progetto prodotto dagli uffici e fatto proprio

dalla maggioranza. Gli esponenti del Pd hanno evidenziato di aver sottoposto al consiglio comunale un progetto di realizzazione

con costi dimezzati prevedendo enormi migliorie strutturali, nonché diversi accessori per ogni loculo.