DETTAGLIO NEWS
10-05-2013 - Arte & Cultura
CASTEL SAN GIORGIO: IL TRIO RONCALLI IN UN VIAGGIO MUSICALE DAL MEDIOEVO AD OGGI
L’ensemble, che utilizza strumenti di diverse epoche e culture, suona domenica 12 maggio a Palazzo Calvanese di Castel San Giorgio.

Strumenti di epoche e culture differenti in scena, a Lanzara di Castel San Giorgio, per creare atmosfere suggestive con musiche che spaziano dal medioevo all’età contemporanea. Domenica 12 maggio (ore 21), nella storica residenza di Palazzo Calvanese, per la rassegna “Un viaggio oltre le note” si esibisce il Trio Roncalli, ensemble poliedrico che utilizza strumenti come l’arpa celtica e quella moderna, la bandura ucraina, il salterio medievale, il flauto rinascimentale, barocco e traverso.

 

         Formato da Domenico Sodano (arpe, salterio, organo portativo), Tetyana Tkachuck (bandura) e Maurizio Lo Schiavo (flauti), l’ensemble proporrà un repertorio che va da Gherardello da Firenze (“Per non far lieto”) a Mozart (Tema e variazioni in do maggiore), da Haendel (Passacaglia) a John Thomas (The minstrel’s adieu this native land), da Monteverdi (“Sì dolce è il tormento”) a Piazzolla (20 Years ago, Oblivion), Einaudi (Nuvole bianche), Yanni (One man’s dream), Yiruma (River flows in you), e tanti altri. Al concerto seguirà una degustazione a tema. Ingresso singolo: euro 10. Ridotto, under 20: euro 5.

 

         Il Trio Lodovico Roncalli nasce da un’idea di Domenico Sodano, che ne è tuttora l’animatore e referente artistico. Fondamento dell’attività del gruppo è la ricerca, organologica e filologica, nella tutela, valorizzazione e diffusione di un repertorio in larga parte sconosciuto o dimenticato, e la divulgazione di strumenti scomparsi o lontani dalla cultura musicale del nostro tempo.

 

         La rassegna “Un viaggio oltre le note”, giunta alla diciassettesima edizione, proseguirà con altri tre appuntamenti, fino al 22 giugno, negli spazi di Palazzo Calvanese, per concludersi, il 29 giugno, presso il Belvedere di San Leucio, a Caserta, dove si esibirà l’Orchestre du Collège de Genève diretta da Philippe Béran (il concerto è fuori abbonamento e con prenotazione obbligatoria entro il 30 maggio).

 

         Diretta da Vincenzo Corrado e organizzata dall’Accademia Mousikè in collaborazione con l’associazione “Amici di Villa Calvanese”, la rassegna riprenderà il 31 maggio con “Un insolito Trio” che presenterà un itinerario musicale tra cultura classica, mondo gitano, tango argentino e jazz.

 

         La manifestazione si avvale del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno e del Comune di Castel San Giorgio, della collaborazione del Comune di Caserta, dell’Università degli Studi di Salerno, del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, del Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, e del sostegno del gruppo “Amici di Un Viaggio Oltre Le Note”.