DETTAGLIO NEWS
02-06-2013 - Arte & Cultura
Amalfi: Sulle Tracce delle Sirene – Concert Season 2013

“Sulle Tracce delle Sirene” è una rassegna musicale organizzata da InCantiDiSirene, presieduta da Vincenzo Desiderio, e dall'Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Amalfi, retto da Daniele Milano. Si svolgerà dal 16 giugno al 20 luglio 2013 presso l'Arsenale della Repubblica di Amalfi. Il 2013 vedrà andare in scena la terza edizione, fortemente voluta dopo i successi di pubblico che hanno accompagnato le stagioni concertistiche 2011 e 2012.

 

Il nome evocativo della kermesse fa riferimento ai canti delle sirene, che secondo le antiche leggende popolavano il mare della Costiera Amalfitana, ma è anche una dichiarazione dello spirito che la guida sin dalla nascita. La sirena è vista come metafora marina della musica: così come il mare restituisce sempre rinnovato ciò che accoglie in sé, così gli artisti che si esibiscono nell'ambito della concert season di InCantiDiSirene e del Comune di Amalfi sanno rinnovare e rendere sotto forme sempre nuove la tradizione musicale.

 

Un riferimento particolare va fatto al rapporto tra “Sulle Tracce delle Sirene” e l'Antico Arsenale della Repubblica, dove si svolgono i concerti. Due anni fa la location è stata scelta per una precisa scommessa: rendere spazio culturale questo antico antro marino, dove un tempo si preparavano le navi che solcavano i mari con la bandiera della Repubblica Marinara. Una scommessa andata in porto. Oggi l'arsenale è pienamente rinato spazio culturale, ospita mostre di artisti internazionali, alcune delle quali si accompagneranno a “Sulle Tracce delle Sirene”, consentendo ad ogni spettatore di vivere un'esperienza artistica a tutto tondo.

 

 

Vigor Trio featuring Fabrizio Bosso

Concerto jazz        

Domenica 16 giugno 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

 

Sulle Tracce delle Sirene parte con un concerto d'eccezione. Il trombettista Fabrizio Bosso, uno degli artisti maggiormente apprezzati in Italia, va ad intrecciare il suo linguaggio jazz all'esibizione del Vigor Trio, guidato da Aldo Vigorito. In programma brani originali composti da Vigorito, dediche a musicisti come Evans, Swallow, Battisti, alla canzone napoletana ed alla tradizione jazzistica, il tutto miscelando melodia e groove, in un gioco dinamico e denso di sfumature. Andrà in scena un dialogo in musica, imperdibile non solo per i cultori del jazz.

Fabrizio Bosso, dopo aver calcato i palchi dei templi del jazz mondiale, dopo le apparizioni al Sanremo con Raphael Gualazzi e Nina Zilli, porterà in scena negli antichi Arsenali della Repubblica la sua visione della musica. Tecnicamente impeccabile, ciò che più colpisce di Bosso è la creazione di una grafia personale, in cui il colore e la dinamica del suono non sono mai scontati.

Il VigorTrio è un nuovo progetto del contrabbassista Aldo Vigorito.  L'anagramma che ne compone il nome trova corrispondenza nella musica del Trio, che vede un rimescolamento del materiale musicale che ha caratterizzato il percorso del jazzista salernitano,  menzionato tra i migliori contrabbassisti italiani dalla rivista Musica jazz

 

Shakti-n

Concerto jazz        

Sabato 22 giugno 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

 

Dare spazio ai giovani di talento è una delle costanti della rassegna. Anche in questa terza edizione è stato selezionato un gruppo che si è distinto per le sue esecuzioni musicali: il quartetto jazz Shakti-n. Una formazione poliedrica, che fa jazz con strumenti insoliti, per citarne uno il flauto, dando vita ad una esibizione che strizza l'occhio all'innovazione e alla sperimentazione. Per le sue qualità, alla formazione di giovanissimi musicisti è stata data l'occasione di suonare per il pubblico dell'Arsenale. Questo concerto gode del particolare patrocinio del partner tecnico di “Sulle Tracce delle Sirene”, l'azienda “Miletti Strumenti Musicali” di Napoli, che dal 1930 è pietra miliare del mondo musicale partenopeo e punto di riferimento dei musicisti della città, dai più noti agli amatori.

 

Andrea De Vitis - “Omaggio al repertorio segoviano”

Concerto per chitarra classica        

Sabato 29 giugno 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

 

Il concerto-omaggio al grande compositore comprende brani dedicati ad Andrés Segovia da compositori quali Castelnuovo-Tedesco, Tansman e Villa-Lobos. Tra i vari brani, verrà eseguito il noto “Estudio sin luz”, composto dallo stesso Segovia, come ultima evocazione dell'arte del Maestro spagnolo.

Andrea De Vitis, chitarrista romano classe 1985, è considerato uno dei talenti più interessanti del panorama musicale italiano. Secondo i critici musicali, si fa apprezzare per il chiaro rigore della tecnica strumentale (P. Schiavella, Avvenire 2009), per la duttilità timbrica del suo suono (Ateneo della Chitarra, Milano 2012) e per uno stile interpretativo capace di cogliere i dettagli intimamente musicali (O. Chieffi, Positano News 2012)

 

 

Napoli MandolinOrchestra

“ Mandolini all'opera. Viva Verdi”

Concerto di opere liriche per orchestra di strumenti a plettro       

Sabato 6 luglio 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

Un omaggio a Giuseppe Verdi, nel bicentenario della nascita, intrecciato alla riscoperta delle pregevoli trascrizioni per orchestra di strumenti a plettro delle più famose arie del Maestro. Ne nasce un concerto di sicuro fascino, che associa agli echi popolari richiamati dal mandolino, le suggestioni della grande lirica. Un viaggio in musica che ci porta a scoprire antiche usanze ottocentesche, quando erano i mandolinisti a far conoscere alle masse lontane dai teatri, per motivi economici o geografici, le opere classiche. A guidare lo spettatore sarà la Napoli MandolinOrchestra di Mauro Squillante e Leonardo Massa, diretta emanazione dell'Accademia Mandolinistica Napoletana fondata nel 1929 da Raffaele Calace, e riscattata nel 1997 da Squillante, mandolinista di fama internazionale.

 

 

Marzouk Mejri Ensemble

Concerto etno-jazz    

Domenica 14 luglio 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

 

E' difficile dare un'etichetta alla musica del Marzouk Mejri Ensemble. La formazione, composta dal polistrumentista tunisino Marzouk Mejri, dal  bassista partenopeo Luigi Scialdone e dal jazzista canadese Charles Ferry, suona un genere unico,  che riesce a mescolare le sonorità della tradizione araba, come il sufi, con generi più moderni come il jazz, passando per i suoni della secolare tradizione della musica napoletana. Ne nasce un'avvincente contaminazione, che sposa uno dei principi fondatori della rassegna “Sulle Tracce delle Sirene”, quello della musica interpretata come continuo divenire. Il concerto diventa ancora più suggestivo in una cornice come Amalfi, città che fin dai tempi della Repubblica Marinara ha risentito degli influssi del mondo arabo. Dopo secoli, i suoni del sud del mediterraneo torneranno a riecheggiare tra le volte dell'Arsenale.

 

 

“Luca Signorini Bach-Cello-Blues”

Concerto per violoncello solo       

Sabato 20 luglio 2013, ore 21, Arsenale della Repubblica

 

Il concerto conclusivo della rassegna sarà un evento unico: l'accostamento tra le classiche suites di Bach per violoncello e la musica jazz, il tutto unito dalla versatilità di un grande maestro che nel corso della sua carriera si è affermato come artista poliedrico: Luca Signorini. Violoncellista di fama internazionale, compositore e scrittore, è primo violoncello del Teatro San Carlo di Napoli “per chiara fama”. Nel corso dell'esibizione, nata e studiata appositamente per “Sulle Tracce delle Sirene”, Signorini farà un dono particolare al pubblico eseguendo, oltre al repertorio di Bach del quale è uno dei maggiori interpreti mondiali, alcune sperimentazioni. Per rendere ancora più particolare la serata, il maestro si avvarrà del supporto di apparecchiature elettroniche, portando in scena un'esibizione irripetibile. Una chiusura d'eccezione per il pubblico che interverrà ad Amalfi.